Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Sono nel pieno della propria operatività i “Laboratori territoriali”, iniziative che rientrano nel piano di lavoro del progetto SKAI. Costituti nell’ambito del “Centro Cultura & Sviluppo”, tali laboratori si avvarranno in termini di idee dei contributi dell’intera partnership con un apporto particolare da parte dei soggetti albanesi. Tra questi, ricordiamo, il Comune di Tirana, l’Associazione “Amici della Musica”, la Galleria Nazionale delle Arti, l’Associazione Alberghiera di Albania, l’Accademia delle Arti di Tirana, il Forum Indipendente della donna albanese FIDA, la casa editrice Cabej e l’Associazione Agenda 21. Si tenga conto, inoltre, che a dare ulteriore e significativo apporto sono tutte quei soggetti delle comunità locali, opportunamente coinvolti: in particolare, si registra una significativa partecipazione di giovani e di donne albanesi, che stanno mostrando un grande entusiasmo ed interesse per le attività in svolgimento, tutte propedeutiche all’istituendo Centro Cultura & Sviluppo.Nelle sue produzioni e realizzazioni questo network viene affiancato dall’Associazione “Acuto” sia in termini di consulenza che di progettualità.

A dare, inoltre, ulteriore impulso sul piano ideativo è il contributo offerto da associazioni di lunga esperienza in campo turistico-culturale come il Parco Letterario “M.D’Azeglio – E. Fieramosca”, il “Movimento del turismo del Vino Puglia” e la nota casa editrice Besa. Dopo i primi incontri dei laboratori, costituiti da nutriti gruppi di lavoro, cominciati a fine aprile, si prosegue per tutto il mese di maggio con iniziative che avranno al centro i temi dello sviluppo socio-culturale, della scuola, dell’arte e delle letteratura come veicoli dell’immagine dell’Albania.I laboratori previsti dal progetto sono in tutto venti. Quest’ultimi sono formati da differenti gruppi di lavoro: undici di questi rientreranno nell’ambito della Settima della Cultura Albanese. Altri laboratori riguarderanno l’elaborazione contenutistica di un documentario, lo studio a tema e concept di un servizio fotografico, l’ideazione di temi e concepts di cicli seminariali culturali e linguistici. E’ prevista, altresì, la gestione operativa di momenti di realizzazione del “viaggio evocativo”, l’istituzione di concorsi letterari per studenti e la realizzazione di altri eventi di valorizzazione del territorio.Gli ultimi due laboratori sono previsti per 2 giugno p.v.: al centro degli incontri il tema “L’autore e la descrizione dei luoghi” per l’elaborazione di un documentario, mentre l’approfondimento su “L’Albania attraverso le immagine” è finalizzato alla realizzazione di un servizio fotografico da presentare nell’ambito di una mostra in programma prossimamente.

Fonte: Interreg Puglia