Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

La Conferenza internazionale, promossa da Regione Veneto, Regione Istriana (Croazia), Regione Molise e dal Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d’Europa, ha ufficialmente istituito e reso operativa l’Euroregione Adriatica. Il cammino verso l’Euroregione ha visto nella Conferenza internazionale di Termoli “Un’Euroregione Adriatica, un contributo all’integrazione europea”, (8 – 9 novembre 2004) un momento sostanziale della sua realizzazione con la firma da parte delle Regioni presenti del Protocollo d’Intesa per l’istituzione della nuova realtà. In data 19-04-06, anche la Regione Puglia, con delibera n.480/2006 pubblicata nel Bollettino Ufficiale n. 51, vi ha aderito.

{mosimage}

L’Euroregione Adriatica è composta dai sette Paesi che si affacciano sull’omonimo mare: Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia, Serbia-Montenegro e Slovenia. Trasporti, turismo, beni culturali e ambiente sono solo alcuni dei campi di cooperazione previsti.

{mosimage} Statuto dell'Euroregione

Programma della conferenza di Termoli sull’istituzione dell’Euroregione adriatico-ionica e il protocollo d'intesa firmato a Termoli il 9 novembre 2004

{mosimage} Progamma

{mosimage} Protocollo intesa

Programma della Conferenza internazionale di Venezia (03-05-06) per la presentazione dell’Euroregione

{mosimage} Programma