Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Adottati dalla Giunta regionale tre provvedimenti relativi al programma Comunitario “Interreg III B Archimed”. I tre progetti di cui la Regione è capofila e che prevedono partenariati delle altre regioni dell’Obiettivo 1 sono stati proposti dall’assessore al Mediterraneo Silvia Godelli di concerto con gli assessorati all’Ambiente, ai Trasporti e alla Solidarietà. Si tratta della messa a punto di modelli comuni di monitoraggio, pianificazione e gestione sostenibile integrata dalle aree di rilevante naturalità per la lotta alla degradazione delle risorse naturali (progetto Innova). Affronta il tema della gestione delle aree naturali protette attraverso l’elaborazione e l’adozione delle linee guida per il monitoraggio, la pianificazione e l’utilizzo delle aree naturali di rilevante importanza. Per quanto riguarda i trasporti, si tratta della rete ciclabile del Mediterraneo (Progetto Cy.Ro.N Med) che punta allo sviluppo di un sistema di trasporto efficace e sostenibile anche attraverso la realizzazione esemplare di una parte di percorso ciclabile lungo un tratto di costa pugliese. L’ultimo provvedimento riguarda le nuove relazioni tra i popoli del Mediterraneo orientale (Progetto Peoples), per monitorare le dinamiche riguardanti la forza lavoro, punterà al sostegno delle politiche volte a promuovere l’inclusione sociale degli immigrati irregolari.   

Fonte: Bari Sera (pag. 11)