Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Per il 2004 la Regione Puglia stanzierà un totale di 500.000 euro per la cooperazione internazionale nei Balcani e più in particolare in Albania, finanziamenti integralmente provenienti dal bilancio autonomo della Regione pugliese. Nel 2003 sono stati destinati 225.000 euro, mentre per il 2005 ci sarà un ulteriore incremento. Lo ha annunciato lo stesso presidente della Regione, Raffaele Fitto, che ha evidenziato come “con molto, veramente molto poco, si può fare veramente tanto. E noi dobbiamo dare risposte sempre maggiori e sempre più incisive, rispettando quei sentimenti espressi in piu' occasioni dai pugliesi”. Dei 500.000 euro stanziati per il 2004, 100.000 andranno a Tirana, per l' ospedale Madre Teresa; 70.000 per la partecipazione all' Osservatorio interregionale della Cooperazione e sviluppo; 10.000 per le forniture di presidi ospedalieri in Albania; 55.000 euro per un progetto riguardante i minorenni in Albania e 15.000 per altri progetti riguardanti Paesi dei Balcani. Per gli interventi di cooperazione internazionale da attuare mediante invito a presentare proposte e' stata assegnata una quota di 210.000 euro e per gli interventi di promozione della cultura dei diritti umani da attuare sempre grazie alla presentazione di proposte sono stati assegnati 40.000 euro. Con la quota del 2003 (225.000 euro) sono stati finanziati dalla Puglia interventi per il The Jane Goodal Institute per la realizzazione di un Centro polivalente per l' educazione sanitaria e di prima assistenza pediatrica presso l' orfanotrofio 'Sanganigwa Children' s Home' di Kigoma-Tanzania (25.000 euro), per la Fondazione Regina Pacis di San Foca di Melendugno, in Puglia, per uno studio sull' agricoltura in Moldavia (10.000 euro), per l' Istituto Figlie di S.Anna per il sostegno alla costituzione di un orfanotrofio in Asmara-Etiopia (20.000 euro), per l' ospedale Madre Teresa di Calcutta, a Tirana per la ristrutturazione dell' aula di pediatria (115.000 euro), per le suore di Madre Teresa a Tirana per il sostegno alla Comunita' per anziani e non autonomi e alla Comunita' per donne e bambini con problemi psichici e fisici (10.000 euro) e, infine, 5.000 euro sono stati messi a disposizione del Comune di Specchia (Lecce) per il progetto 'promozione dei gemellaggi con Comuni di Finlandia, Germania, Ungheria e Polonia'.

Fonte: Informest