Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Una conferenza internazionale sul sistema universitario albanese e sul suo futuro si terra' a Tirana, il 13-15 novembre, su iniziativa dell'ambasciata italiana in Albania. L'incontro, organizzato in collaborazione con il ministero albanese dell'Educazione e Scienze, vede coinvolte anche le istituzioni universitarie ed accademiche albanesi ed italiane. La conferenza si intitola 'Universita', ieri oggi e domani'. 'L'obiettivo - spiega Adriano Ciani, l'adetto scientifico per la cooperazione universitaria scientifica e tecnologica presso l'Ambasciata d'Italia - e' quello di poter contribuire al dibattito gia' in corso sull'adeguamento delle strutture universitarie albanesi agli standard internazionali ed europei in particolare, all'interno del quadro di riferimento della carta di Bologna e della dichiarazione di Berlino sulla qualita' del servizio di insegnamento universitario'. Questa conferenza precede altre due che si terranno nei prossimi giorni. Una sara' sulla promozione della salute e vi parteciperanno esperti dei vari centri ospedalieri italiani oltre a esponenti della medicina albanese. La terza conferenza si svolgera' a Scutari, e si discutera' di politiche ambientali e relativi strumenti e metodi. 'Abbiamo ricevuto un numero elevato e qualificato di adesioni sia dall'Albania che dall'Italia', spiega Ciani aggiungendo che questo incontro 'sara' un momento importante per contribuire ad allineare le azioni di introduzione di una politica ambientale agli standard internazionali'.

Fonte: Informest