Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Acquedotto Pugliese, Politecnico di Bari, FinPuglia e Istituto agronomico mediterraneo opereranno insieme per azioni e programmi di sviluppo nella gestione idrica integrata e nella formazione in campo ambientale rivolti in particolare in area balcanica e mediterranea. E' stata infatti firmata tra i quattro organismi una convenzione al riguardo. Alla firma della convenzione hanno partecipato l'amministratore unico di Aqp, Francesco Divella - assistito dal Direttore generale, Gioacchino Gabbuti - il Rettore del Politecnico, Antonio Castorani, il Direttore generale dell'Iam, Cosimo Lacirignola, e il Direttore generale di FinPuglia, Pasquale Donvito: la convenzione impegna i quattro organismi 'a mettere a disposizione le proprie attribuzioni istituzionali e le proprie professionalita' per svolgere azioni finalizzate alla salvaguardia ambientale e alla piu' efficiente gestione integrata delle acque destinate ad usi potabili, irrigui ed industriali'. 'Con ciascuno di questi partner - ha detto Divella - avevamo in piedi numerose convenzioni specifiche. Con questa intesa piu' generale potremo muoverci piu' organicamente e, soprattutto, far ricorso alle altrui professionalita' in ogni situazione che lo renda opportuno. Una prima occasione e' quella relativa alla seconda edizione della Scuola internazionale dell'Acqua che prendera' il via in autunno'.

Fonte: Informest