Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Albania e Italia si sono accordate per studiare la possibile costruzione di un tunnel sottomarino che attraversi il Mare adriatico. Lo ha affermato ieri sera il Ministro della Difesa albanese Pandeli Majko. 'Abbiamo semplicemente concordato che i (rispettivi) Ministeri della Difesa inizino uno studio preliminare e aprano un fascicolo su un piano sul lungo termine per un tunnel (sottomarino) che colleghi l'Italia all'Albania', ha detto Majko ai giornalisti dopo un incontro oggi a Roma con il ministro della difesa Antonio Martino. 'Idee come questa esprimono l'orientamento dell'economia albanese sul suo futuro europeo', ha detto l'ex premier albanese. Tuttavia molti albanesi contestano l'idea di un tunnel sottomarino che dovrebbe essere lungo almeno 60 chilometri, alcuni addirittura individuando nell'attuale ondata di caldo africano la fonte di ispirazione dell'idea di Majko. Un progetto simile provocherebbe inoltre ulteriori discussioni in Italia in tema di immigrazione e criminalità organizzata. Il traffico di persone, droga e armi ha alimentato quella che venne battezzata come 'autostrada degli scafisti', sul braccio di Adriatico che separa Italia e Albania, fino alle operazioni della polizia albanese dell'anno scorso.

Fonte: INformest