Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Sono stati presentati ieri, presso la sede dell’Ambasciata italiana a Belgrado, i primi risultati di un programma di monitoraggio e riqualificazione dell’area di Pancevo organizzato dal Ministero dell'ambiente italiano. L’iniziativa, denominata “Pancevo action program” e finanziata dall’Italia con circa 5 milioni di euro, ha l’obiettivo di individuare i settori di interventi ed i singoli progetti (attualmente ce ne sono 27 sotto analisi), con le relative modalità di finanziamento con risorse internazionali, statali e private. Pancevo, essenziale per l’economia serba, in seguito ai bombardamenti della NATO nel 1999 è diventata la città più inquinata d’Europa. Ora, grazie anche al “Pancevo action program”, potrà diventare un modello di sviluppo sostenibile rispettoso delle convenzioni e dei protocolli internazionali.

Fonte: Informest