Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

E' pubblicato dalla Regione Puglia l'avviso per avviare un programma di pianificazione delle reti ciclabili di media e lunga percorrenza nell'area del Mediterraneo. Saranno istituiti specifici elenchi di professionisti e organismi di esperti da cui attingere per la realizzazione del progetto "Cyromed" (Cycle route network of Mediterranean). Le domande devono essere spedite entro le ore 12 del 5 settembre prossimo. Si ricercano esperti di progettazione di reti ciclabili di media-lunga percorrenza, esperti di ciclabilità e un assistente al Project Management Unit. Saranno considerati elementi preferenziali l'aver partecipato a studi di fattibilità e progettazioni di reti ciclabili e della mobilità sostenibile e non motorizzata. Il progetto si propone la realizzazione di uno studio di fattibilità degli itinerari ciclabili "Eurovelo" e "BicItalia" che attraversano le aree geografiche dei soggetti partner. Affinché i risultati prodotti non rimangano sulla carta, è intenzione della Regione finanziare la progettazione esecutiva e la realizzazione delle opere previste dal Cyronmed con i fondi europei 2007-2013. "L'obiettivo - spiega l'Assessore pugliese ai Trasporti Mario Loizzo - è avvalersi di specialisti della materia a livello internazionale per dare una spinta considerevole allo sviluppo delle reti di trasporto sostenibili in conformità con gli standard europei". All'iniziativa prenderanno parte anche le Regioni Basilicata, Calabria e Campania, insieme alle municipalità greche di Atene, Cipro e Malta.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno (pag. 9)