Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Lunedì 6 novembre aprirà al grande pubblico la "Cittadella Mediterranea della Scienza". Già attivo il sito ufficiale www.cittadellamediterraneascienza.it per le prenotazioni di visite guidate di scolaresche e gruppi.Il museo interattivo ubicato in una struttura permanente di 5 mila metri quadrati nella zona industriale di Bari, in via Accolti Gil, è pronto ad accogliere il grande pubblico per accompagnarlo alla meravigliosa scoperta della scienza che incanta e diverte attraverso il gioco e la sperimentazione."La Cittadella Mediterranea della Scienza" è un progetto di ampio respiro per la diffusione della cultura scientifica attraverso un metodo di approccio alla scienza innovativa, dinamico, interattivo e dunque estremamente coinvolgente."La Cittadella Mediterranea della Scienza" è una importante realizzazione ai fini normativi ideata e promossa dall'Università degli Studi di Bari e cofinanziata dal Miur (Ministero Dell'Università e della Ricerca Scientifica) nell'ambito della Legge 10 gennaio 2000 n.6, concernente iniziative per la diffusione della cultura scientifica, oltre che dalla stessa uNiversità di Bari, dalla Regione Puglia, dal Comune di Bari, dall'INFM (Istituto Nazionale per la Fisica della Materia), per l'Ufficio Scolastico Regionale, dalla CUM (Comunità delle Università del Mediterraneo) e dalla Confindustria di Bari. Il responsabile scientifico è la Prof.ssa Maria Catalano, Ordinario di Fisica Generale presso la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e naturali dell'Università di Bari. Varcando la soglia di questa ampia struttura permanente ubicata in via Accolti Gil ZI, si entra nel mondo della fisica, della chimica e della biologia restandone attratti e incuriositi come si trattasse del mondo delle fiabe. Due i percorsi che si offrono all'occhio del visitatore: quello Museale e di Storiadella Scienza e quello della Palestra della Scienza. Il primo è costituito da sezioni espositive tese al recupero e alla valorizzazione del patrimonio tecnico scientifico ampiamente presente sul territorio fino a farne un'indispensabile strumento formativo. Il secondo, costituito da diverse sezioni è il luogo in cui prendono vita numerosi laboratori interattivi finalizzati ad avvicinare in maniera ludica all'esperimento. L'obiettivo è quello di avvicinare il mondo giovane e non alla Scienza, attraverso un approccio divertente, sia proponendo fenomeni che appartengono all'esperienza quotidiana, così da suscitare la curiositàdel visitatore, sia facendo sperimentare in maniera semplice le proprietà dei materiali ed i principi di funzionamento di alcuni oggetti.

Guidato da animatori competenti ed entusiasti, il visitatore di ogni età è stimolato alla partecipazione attraverso un coinvolgimento diretto che parte dal livello percettivo ed estetico per arrivare allo studio e alla verifica delle leggi. Ed ecco che apprendere vuol dire esplorare, giocare, incuriosirsi, appassionarsi. La Cittadella Mediterranea della Scienza sarà dunque luogo in cui gli studenti di ogni ordine e grado sperimenteranno la scienza, ma al tempo stesso sarà Centro di Alta Formazione in cui i docenti potranno friure di attività di formazione e aggiornamento e gli studenti universitari completeranno l'apprendimento dei corsi accademici soprattutto sul piano dell'applicazione pratica dei contenuti scientifici, con opportunità di conoscenza più facilmente spendibile in future attività lavorative. Ma sarà anche il luogo in cui ci sarà spazio per spettacoli, mostre, conferenze, eventi. L'intenso e diversificato programma di attività che animerà la Cittadella Mediterranea della Scienza di Bari prevede, infatti, una offerta di servizi culturali ed educativi ad una utenza tanto vasta quanto eterogenea che va dalla Scuola all'UNiversità, dalle Associazioni culturali al grande pubblico, dai Centri di Ricerca alle Imprese e agli Enti Locali con i quali la Cittadella intende stabilire un proficuo rapporto di collaborazione e scambio culturale ponendosi comecentro di aggregazione con forti ricadute e coinvolgimento del territorio. La gestione tecnico amministrativa della Cittadella Mediterranea della Scienza sarà curata da una ATI costituita da tre aziende con specifica esperienza e professionalità nei vari settori di intervento avente come capogruppo la Meeting Planner srl, azienda leader nella organizzazione di eventi, marketing e comunicazione che si è aggiudicata questo prestigioso ruolo con un articolato progetto caratterizzato dall'ampiezza e specificità delle aree di intervento che vanno dalla programmazione al marketing strategico, dalla comunicazione di rete allo sviluppo nazionale e transnazionale, dalla accoglienza all'assistenza e finanche alle erogazioni di servizi di ristoro.

Contattando la Meeting Planner srl allo 080/9905360 e 080/5681131 è possibile prenotare visite guidate e ricevere ogni ulteriore informazione sulla Cittadella Mediterranea della Scienza.La Cittadella Mediterranea della Scienza è parte del circuito TryScience, una rete di centri scientifici collegati tra loro a livello mondiale attraverso chioschi multimediali presenti nei più importanti musei della scienza del mondo. Il progetto realizzato in Italia dalla IBM Fondazione Italia, consentirà ai visitatori, attraverso le quattro postazioni allestite nella Cittadella Mediterranea della Scienza, di compiere affascinanti avventure nel mondo della natura, visitare i siti di oltre 450 musei scientifici del mondo, compiere esperimenti on e off line da riprodurre a scuola o a casa.Innovazione, dinamismo e interattività che caratterizzano la Cittadella Mediterranea della Scienza, sono ben espressi anche dal logo per gli elementi figurativi che lo costituiscono ma anche perchè frutto di un concorso di idee indetto dall'INFM presso la Facoltà di Architettura di Genova.

Fonte: Corriere del Giorno (pag. 3)