Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Alla conquista dell'Albania. Una missione ufficiale dei giovani imprenditori baresi che si inquadra nelle azioni di internazionalizzazione dell'associazione nell'area del bacino del Mediterraneo. Una delegazione di imprenditori baresi partirà alla volta di Tirana mercoledì prossimo 18 maggio per una tre giorni di incontri con le istituzioni del luogo, le banche (l'americana Aba bank e la banca italo-albanese) e per visitare virtualmente il distretto industriale di Scutari. Un'area di settanta ettari "messi a disposizione dall'autorità albanese che verranno acquistati dagli imprenditori pugliesi o direttamente oppure tramite una società mista nella quale confluiranno il consorzio Asi (area di sviluppo industriale), l'Aiioa (associazione imprenditori italiani in Albania) e il governo albanese". "L'Albania è un Paese di circa cinquanta milioni di abitanti, su cui sono presenti circa seicento imprese italiane, di cui un centinaio pugliesi" spiega Giovanni De Gennaro, presidente dell'A.i.i.o.a.. "Non bisogna più guardare ai paesi dei Balcani come uno strumento per delocalizzare le nostre imprese al fine di ridurre i costi" sostiene De Gennaro "ci sono tutta una serie di mercati maturi, come il tac -tessile, abbigliamento, calzaturiero- che possono trovare in questi mercati esteri terreno fertile". Insediare un'impresa all'estero presuppone la presenza di tutta una serie di servizi infrastrutturali e bancari di cui l'Albania, stando alle parole di De Gennaro, si sta dotando.

Fonte: Barisera