Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Il Centro Cultura & Sviluppo a Tirana, uno degli obiettivi strategici del progetto SKAI (Sinergjia, Kultura, Arti, Institucione), sta per diventare realtà.

Dopo "laboratori territoriali tematici", workshop di confronto su metodologie di promozione culturale e sviluppo locale, stage per giovani albanesi, nasce questa nuova istituzione, fondamentale per la cooperazione fra le due sponde.

L'inaugurazione del Centro, all''interno della quale saranno organizzati ed erogati servizi di promozione e valorizzazione culturale e turistica, è prevista per martedì prossimo, 20 giugno p.v., alle ore 11.00, presso il Comune di Tirana, dove è in programma un convegno di lancio dell''iniziativa; di seguito,invece, verrà  tagliato il nastro la cerimonia di apertura di questa nuova sede.
Alla cerimonia ufficiale, oltre allo staff del progetto, interverranno autorità  italiane regionali e locale e rappresentanze albanesi. Tra questi anche il Sindaco di Noci, dott. Piero Liuzzi, insieme ad una rappresentanza del Consiglio Comunale (per la maggioranza: Gianni Schiavone e Marino Gentile; per la minoranza: Antonio De Luca). Inoltre, saranno presenti il Presidente della Comunità  Montana Murgia Barese Sud-est, Vito Giampetruzzi e l'assessore, nonché consigliere comunale Arturo D'Aprile. Non si escludono fino all'ultimo momento partenze ed interventi da parte di altri rappresentanti delle istituzioni pugliesi.

Il progetto SKAI (Sinergjia, Kultura, Arti, Institucione), avviato nello scorso mese di febbraio e presentato dall'Amministrazione Comunale (di cui il Comune di Noci è capofila) è stato approvato nell''ambito dell''Asse IV, Turismo, Beni Culturali, Cooperazione Istituzionale, Misura 4.3 - Sviluppo della Cooperazione Istituzionale e Culturale, Azione 1 "Interventi di informazione e promozione della immagine dell''Albania in Italia" del Programma di Iniziativa Comunitaria Interreg III A Italia - Albania.
Esso trae origine dalla significativa esperienza del Parco Letterario "Formiche di Puglia", così attivo nel nostro territorio, e dalla iniziale volontà congiunta delle Istituzioni dei Comuni di Noci e Tirana, di valorizzare un innovativo modello di sviluppo culturale/locale e trasferirlo, adattandolo rispetto a caratteristiche, bisogni e potenzialità, nel territorio albanese.
Proprio l'apertura del Centro Cultura & Sviluppo è oggi il frutto di questa sperimentazione necessaria per la valorizzazione e la promozione della cultura ed immagine dell'Albania. Insieme all'inaugurazione di tale sede, che si accredita a diventare punto di riferimento tra le due sponde, il perseguimento di fini promozionali e di informazione sarà  possibile anche con l'ausilio di altri strumenti come info points da collegare in rete e da localizzare in punti strategici (es. porti, aeroporti, centro città) sia in Puglia che Albania.
Lo staff operativo del progetto, la cui responsabilità è affidata al prof. Antonio Tinelli, e ai partners istituzionali dell'iniziativa, è ormai nella convinzione che si sta per generare quel "circolo virtuoso" tra le risorse che concorrono a rafforzare l'identità culturale dei territori, senza trascurare il coinvolgimento diretto delle comunità  locali (a partire dai giovani e dalle donne albanesi).
Si tenga conto, inoltre, che l'importanza di questo nuovo Centro è data anche dal fatto che è prevista la sottoscrizione di un accordo quadro tra i principali partner delle due frontiere per dare continuità  alle attività, finanche dopo la conclusione del progetto. Intanto, sono a pieno regime i cantieri di lavoro per progetti legati alla realizzazione di un documentario sull'Albania, di mostre itineranti, di un viaggio evocativo transfrontaliero. Fervono pure i preparativi per la traduzione in italiano del testo "Formiche di Puglia" di Tommaso Fiore e di un testo letterario albanese, in italiano (lo stesso sarà  scelto dai partner di progetto come emblematicamente rappresentativo dell'identità  albanese ed ispiratore dei prodotti/servizi culturali del "Centro Cultura & Sviluppo").
Non ultimo in termini di importanza utilizzo della carrozza d'epoca del Parco Letterario Formiche di Puglia quale "strumento di trasporto" itinerante di informazione e promozione dell'immagine dell'Albania e di valorizzazione turistica in Italia.

Fonte: interregskai