Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Una due giorni di respiro internazionale nel corso del quale si svolgerà "La Puglia ponte verso i Balcani e i Paesi del Mediterraneo": questo il filo conduttore dell'incontro programmato per l'uno e il due dicembre prossimi a Selva di Fasano, nella sala congressi dell'hotel "Sierra Silvana". Organizzato dall'Andmi (Associazione nazionale direttori mercati all'ingrosso), l'importante appuntamento vedrà anche gli interventi dei direttori dei mercati all'ingrosso di Tunisia, Croazia, Albania, MAlta, Egitto, Bulgaria e Turchia. Oltre, naturalmente, ai direttori generali dei maercati italiani e dei rappresentanti della Fao e dell'Istituto agronomico mediterraneo. Per due giorni i vertici delle strutture che nel Bel Paese, ma anche nel resto d'Europa, si occupano della commercializzazione all'ingrosso di frutta e verdura si sono dati appuntamento a Fasano.

L'incontro vede i patrocini del ministero delle Politiche agricole e forestali italiano della Regione Puglia, della Provincia di Brindisi, del Comune di Fasano, dell'Istituto agronomico mediterraneo,della Camera di commercio di Brindisi e del Consorzio agro-alimentare di Fasano (il cui 94% delle quote di capitale è detenuto dallo stesso Comune). Il presidente dell'Andmi, Pietro Cernigliaro, aprirà i lavori, alle ore 9.30 di venerdì 1 dicembre, con una relazione sul tema "La Puglia ponte verso i Balcani ed i Paesi del Mediterraneo: una grande opportunità per lo sviluppo dell'interscambio commerciale dei prodotti agro-alimentari attraverso i mercati all'ingrosso". Obiettivo del convegno sarà la proposta lanciata dall'Andmi ai colleghi direttori dei mercati all'ingrosso dell'Europa dell'est e del bacino del Mediterraneo "di costituire un organismo, in forma associata, avente lo scopo di consolidare i rapporti, favorire lo scambio delle conoscenze ed esperienze ed operare il più possibile in sinergia per lo sviluppo del sistema dei mercati all'ingrosso. Ed in questa prospettiva un ruolo determinante può essere sicuramente svolto dalla Regione Puglia, che ha avuto la sensibilità d'istituire uno specifico assessorato al Mediterraneo e che trova nel centro agro-alimentare di Fasano un primo esempio di struttura mercatale che già opera, per sua iniziativa, con alcuni Paesi del Mediterraneo e del centro Europa".Del convegno a Fasano si dice orgoglioso il sindaco Vito Ammirabile, dato che proprio il Comune detiene il 94% delle quote di capitale sociale del Centro agro-alimentare "ritenuto dall'Andmi un punto di riferimento in Puglia per i mercati all'ingrosso - afferma il primo cittadino -. Non v'è dubbio che tutti noi, dal management del Centro all'Amministrazione comunale, non possiamo che essere orgogliosi di questo riconoscimento per il lavoro svolto in questi ultimi anni che ha posizionato centralmente, in Puglia, il nostro Consorzio-Centro agro-alimentare". Farà gli onori di casa Fiorenzo Marsella, direttore del centro mercatale fasanese. (m. mong)

Fonte: Gazzetta di Brindisi (pag 4)