Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Sarà siglato oggi al Castello Svevo di Bari un accordo di cooperazione territoriale tra la Regione Puglia, la Bulgaria, la Grecia, l'isola di creta, l'Irecoop Veneto e Tecnopolis per la cooperazione territoriale sostenibile e lo sviluppo di programmi e progetti per l'attuazione di azioni specifiche di cooperazione territoriale. Destinatari del protocollo saranno imprenditori singoli o associati, enti pubblici e privati operanti nei territori interessati. Per la regione saranno presenti il presidente Nichi Vendola; l'assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli e l'assessore allo Sviluppo Economico, Sandro Frisullo; per il Veneto è coinvolto l'ente di formazione Irecoop, per la Grecia il BIC (Business Innovation Centre) of Attika, per Creta la municipalità di Hersonisss e per la Bulgaria alcuni importanti enti quali l'Agenzia Governativa Bulgara di Promozione delle Pmi e la Camera di Commercio Bulgara. E' stata chiesta l'adesione al protocollo anche a soggetti collettivi ed enti pubblici quali: la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, lo Ciheamiamb, l'Arti Puglia, la Confcooperative Puglia, la Coldiretti Puglia, la Cna Puglia, la Confindustria Puglia, l'API Puglia.

Ai lavori interverranno anche Manuela Passos per la Commissione Europea, DG Politica Regionale e il prof. Nicola Mazzocca, Consigliere del Ministro per le riforme e l'Innovazione nella Pubblica Amminstrazione, Luigi Nicolais. E' questo uno dei più importanti risultati realizzati nell'ambito del programma Interreg III B Cadses del progetto Seeds (Sustainable and Effective Entrepreneurship's Development Science) che si inserisce nella linea d'azione dell'assessorato al Mediterraneo per promuovere l'innovazione, l'imprenditoria, lo sviluppo dell'economia e della conoscenza attraverso iniziative di cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale europea, finalizzate a rafforzare la collaborazione e la capacià di sostegno alla crescita ed allo sviluppo economico, culturale e sociale della puglia e del più ampio contesto meridionale e mediterraneo.

Tecnopolis, in collaborazione con la Regione Veneto, primo responsabile del progetto per l'Italia, ha costruito un'intensa rete di relazioni tra gli enti dei diversi territori in Europa, basata sulla società della conoscenza e sul ruolo della formazione, fattore fondamentale che ha reso possibile la stipula dell'accordo. Intercettare e valorizzare flussi di idee, conoscenze, capitale umano e capitale finanziario, attrarre capitali ed investimenti per finanziare lo sviluppo regionale, favorire la localizzazione ed il radicamento di soggetti economici internazionali sono stati gli obiettivi del progetto per gettare i semi di una collaborazione interistituzionale, primo passo per progetti di cooperazione di lunga durata soprattutto con i paesi a sud-est d'Europa verso i quali la Puglia è un riferimento naturale. Obiettivo esplicito della giornata è, partendo dalle esperienze maturate in Seeds, confrontarsi su idee progettuali comuni e, in particolare nel pomeriggio, i lavori della tavola rotonda consentiranno ai partecipanti di gettare le basi per la costruzione di partenariati strategici e collaborazioni durature su tematiche di intervento dell'Obiettivo 3, "Cooperazione territoriale europea" per il periodo 2007-2013.

Programma dell'evento

Fonte: Paese Nuovo (pag. 4)