Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

"Vogliamo testimoniare il profondo desiderio della Puglia di attivare ogni iniziativa possibile a sostegno dei diritti del popolo del Sahara occidentale. Per questo concorderemo un percorso attraverso il quale sia in sede politica che in sede di cooperazione della Regione sia possibile dare concretezza a questo obiettivo". Così l'assessore al Mediterraneo della Regione Puglia Silvia Godelli all'incontro con Omar Mih, esponente in Italia del Fronte Polisario, organizzaizone che difende il diritto del popolo africano Saharawi all'autodeterminazione e all'indipendenza dal Marocco. "Siamo -ha detto ancora Godelli- perchè si rispettino tutte le risoluzioni che garantiscono i diritti fondamentali di questo popolo. Valuteremo la possibilità che il Presidente della Regione assuma direttamente un'iniziativa presso il ministro degli esteri italiano per rappresentare l'urgenza di intervenire nelle sedi internazionali per far rispettare, cogliendo anche la posizione favorevole dell'Italia in seno all'Onu in questa fase. Il nostro obiettivo è che si consolidi una situazione di pace, per permettere al popolo del Sahara occidentale di procedere sulla via di un vero e proprio sviluppo. Quando avremo disponibilità del bilancio regionale - ha continuato - prevediamo d'intesa con le comunità locali e i municipi del Sahara occidentali, di attivare iniziative di cooperazione decentrata e definire programmi comuni di carattere sociale a sostegno delle condizioni di vita delle popolazioni di alcune zone". "il popolo del Sahara - ha spiegato mih - è un popolo pacifico che da 30 anni vuole riconosciuto il suo diritto. Chiediamo la nostra autodeterminazione".

Fonte: Puglia (pag. 8)

Sito Fronte Polisario

Sito Missione Minurso delle Nazioni Unite