Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Il Salento verso il Social forum di Nairobi. E ieri mattina, a Palazzo Adorno, l'assessore provinciale alle Politiche giovanili, politiche del lavoro, promozione dell'integrazione, cultura e pace, Luigi Calò, ha presentato l'iniziativa."La Provincia - ha detto Calò - tenuto conto del fatto che l'Africa ed in particolare la città di Nairobi sarebbe stata la sede del prossimo Social forum mondiale, ha voluto dedicare l'edizione 2006 della rassegna Negroamaro ai Paesi dell'Africa subsahariana, invitando in occasione dell'inaugurazione svoltasi il 15 giugno scorso presso il quartiere fieristico di Galatina, il sindaco di Nairobi. In quella occasione, quest'ultimo ha chiesto alla Provincia di sostenere il Comune di Nairobi nell'azione di sensabilizzaizone della società civile della capitale del Kenia, e in particolare dei giovani che rappresentano oltre il 60% della popolazione di Nairobi, attraverso l'organizzazione di alcuni concerti da tenersi nelle baraccopoli più povere della città".

L'assessore Calò spiega che il progetto sembrava irrealizzabile. "Ma la recente visita compiuta a Nairobi su invito del sindaco -aggiunge- la constatazione dell'importanza fondamentale che la musica riveste quale componente della speranza di riscatto di tanti giovani africani che vivono negli slums, ci ha convinto che l'impresa deve essere tentata. L'adesione al progetto dei Sud Sound System, degli Africa United, dell'ensemble della Notte della Taranta, insieme a tante associazioni, a tanti Comuni, all'Università, ai sindacati, ci ha dato la forza ed il coraggio di intraprendere l'iniziativa".L'assessore Calò poi rivolge un ringraziamento a Riccardo Petrella, già presidente di Aqp e ad Antonio Lia, presidente delle Autorità di ambito dell'acqua che aderirono con antusiasmo al progetto, "spingendoci ad abbracciarlo a nostra volta al di là di ogni titubanza". Un grazie anche alla Regione, in particolare all'assessore Silvia Godelli, "anche lei presente a Galatina, che prima ha stanziato un concreto contributo a favore del progetto". "Una prima pietra -conclude- sulla quale abbiamo basato la costruzione del coordinamento Salento-Nairobi, al quale hanno dato la loro adesione i Comuni di Casarano, Cavallino, Copertino, Cursi, Galatina, Lecce, Melissano, Specchia, Taurisano, Vernole. Oltre ai Comuni fondamentale è stato poi la motivata adesione di tantissime associazioni".

Fonte: La Gazzetta di Lecce (pag. 3)