Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Una “riunione operativa di coordinamento e di assistenza tecnica” tra le Regioni Puglia, Basilicata, Calabria e Campania, partner italiani del progetto CYRONMED (“Cycle Route Network of the Mediterranean”) si terrà venerdì 26 gennaio a Bari dalle ore 10.00, presso l'Hotel Excelsior (via G. Petroni), per iniziativa dell’Assessorato regionale ai Trasporti nella sua veste di capofila. I lavori, che saranno aperti dall'Assessore ai Trasporti della Regione Mario Loizzo, saranno coordinati da Claudio Pedroni, responsabile Reti ciclabili della Federazione Italiana Amici della Bicicletta (Fiab), l'organizzazione selezionata dalla Regione Puglia quale componente del nucleo di Assistenza tecnica a supporto del progetto CYRONMED che coinvolge anche Grecia, Malta e Cipro e che è interamente finanziato con fondi europei del Programma Interreg IIIB Archimed per un importo complessivo di € 1.223.299.

All'incontro prenderanno parte anche i tecnici esterni alla Regione Puglia incaricati per la realizzazione del progetto nel territorio pugliese. Per l’occasione, l'assessore Loizzo ha dichiarato: "Ora si entra nel vivo del progetto. Avviare il processo di realizzazione di una Rete Ciclabile del Mediterraneo, rappresenta anche una maniera per promuovere modelli di trasporto meno impattanti sul clima e l'ambiente. E' anche questo un contributo della Regione Puglia alla lotta ai consumi energetici nel settore dei trasporti e alla diffusione della cultura della mobilità sostenibile". Nel corso dell'incontro di assistenza tecnica ai rappresentanti delle Regioni si parlerà di: individuazione dei “Corridoi ciclabili”; definizione di standard e linguaggi comuni; ricognizione di infrastrutture ciclabili e di progetti esistenti; ricerca delle risorse territoriali utilizzabili (strade secondarie, arginali, di servizio, ferrovie dimesse); connessioni degli itinerari ciclabili alle altre reti trasportistiche (sviluppo del trasporto intermodale); restituzione cartografica, segnaletica stradale, implicazioni trasportistiche, ambientali, turistiche.

Gli itinerari ciclabili che interessano il progetto "Cycle Route Network of the Mediterranean" sono: Rete Bicitalia n. 1 “Ciclopista del Sole”, Brennero-Siracusa, coincidente con l’itinerario Eurovelo n. 7 (Capo Nord-Malta); n. 3 “Via dei Pellegrini”, Chiasso-Brindisi, coincidente con l’itinerario Eurovelo n. 5 (Londra-Roma-Brindisi); n. 6 “Via Adriatica”, Ravenna-S. Maria di Leuca; n. 10 “Via dei Borboni”, Napoli-Bari; n. 11 “ Alta Via dell’Italia Centrale”, Camaldoli-Vieste; n. 14 “ Via dei tre mari”, Otranto-Sapri Rete Eurovelo n. 8 “Via Mediterranea”, Cadice-Cipro n. 11”Via dell’est Europa”, CapoNord-Atene.

Fonte: Regione Puglia