Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}I risultati del progetto Mahlde.net saranno illustrati durante il meeting in programma a Bari, a Villa Romanazzi Carducci, martedì 20 marzo alle ore 9.00, organizzato dal Settore Mediterraneo.

Interverranno il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola e l’Assessore al Mediterraneo Silvia Godelli. Concluderà i lavori il sottosegretario agli Affari esteri, Famiano Crucianelli.

Il progetto – attuato nell’arco di tre anni, da novembre 2004 a marzo 2007 - ha avuto il suo punto di forza proprio nel coinvolgimento attivo e nella effettiva cooperazione tra Istituzioni, Università, Agenzie, Organizzazioni non governative, Associazioni che sono impegnate da tempo in iniziative concrete di promozione della democrazia locale, nell’area dei Balcani.

L’obiettivo del progetto è sostenere iniziative di democrazia e di sviluppo locale in queste regioni, favorendo la cooperazione transfrontaliera tra attori politici, economici e sociali attraverso la costituzione di una rete Euro-Adriatica di partenariato.

Una sfida importante, per dare concreto sostegno ai processi di integrazione e di sviluppo dell’area, all’insegna dell’equità sociale, che la Puglia – insieme agli altri partner di progetto - ha accolto nel solco della sua tradizionale vocazione di terra di dialogo, da secoli snodo di scambi economici, sociali e culturali nel cuore del Mediterraneo.

MAHLDE.NET, finanziato dal Programma di Iniziativa Comunitaria Interreg III A Transfrontaliero Adriatico, è stato promosso oltre che dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, anche dalle Regioni Friuli Venezia Giulia (capofila), Veneto ed Emilia Romagna ed ha visto il coinvolgimento dell’ALDA (Associazione delle Agenzie di Democrazia Locale) e della rete delle 11 ADL (Agenzie di Democrazia Locale) presenti nei Balcani.

Molteplici le attività a cui ha dato vita il progetto, puntando proprio sulla valorizzazione della dimensione locale per il ruolo strategico che già ricopre nei processi di integrazione europea e nella realizzazione degli obiettivi comunitari di coesione economica e sociale.

{mosimage} Scarica il programma