Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}''Alla politica chiediamo di impegnarsi ad affrontare seriamente la questione della cantierizzazione del Corridoio VIII altrimenti tutta l'Italia a sud della pianura Padana rischia di rimanere tagliata fuori dalle grandi linee di collegamento europee''.

Lo ha detto il presidente della CIA, Giuseppe Politi, a Lecce dove e' in corso la conferenza nazionale della CIA dedicata all'Agricoltura mediterranea.

''Quando parliamo del bacino del Mediterraneo e dei nuovi mercati - ha detto - non possiamo non considerare che l'Unione Europea ha fatto delle scelte, con la definizione dei corridoi transfrontalieri, nuove vie per lo spostamento di merci e persone, ed e' chiaro che chi rimarra' fuori da queste vie rischia di essere tagliato fuori dal futuro degli scambi commerciali all'interno ed all'esterno dell'Ue''.

''In questo contesto - ha concluso - fondamentale per l'Italia è il Corridoio VIII , e come stiamo risolvendo il passante Trieste e la TAV tra Francia e Italia, chiediamo alla politica di impegnarsi a risolvere questa questione fondamentale''.

Fonte: ANSAmed.