Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Sarà inaugurata domani 31 marzo, alle ore 10.30, presso la Cittadella della Ricerca di Mesagne (Brindisi), la Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio dell'Università degli Studi del Salento.

Programma

Introduzione

Oronzo Limone
Magnifico Rettore, Università del Salento

Presentazione

Marcello Strazzeri
Preside della Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio

Interventi

Stefano De Rubertis
Presidente del Corso di Laurea in Scienze Politiche per l’Area Mediterranea

Mariano Longo
Presidente del Corso di Laurea in Sociologia

Luigi Spedicato
Presidente del Corso di Laurea in Servizio Sociale


Prolusione

“Un’idea di Università. Appunti e idee per un territorio che cambia”
Mario Morcellini
Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione Università “La Sapienza” di Roma

 

Previsti inoltre due collegamenti in diretta con le Università di Belgrado e Tirana


{mosimage} Brochure Programma

 

La nuova facoltà si propone di rispondere a esigenze formative che tengano conto di come, strategicamente, il nostro territorio possa rappresentare quell'area di raccordo tra i paesi che si affacciano sul Mediterraneo, i Balcani e l'Europa dell'est. In particolare saranno interessati i settori riguardanti:

  • lo sviluppo della ricerca sociale come strumento di governance dei processi di mutamento territoriale, economico, politico, culturale;
  • lo sviluppo di nuove strategie di politica e di intervento sociale, nell'ambito delle opportunità offerte dalle politiche dell’Unione Europea e dal suo allargamento;
  • l'analisi dei processi politici, economico-territoriali e sociali finalizzati all’integrazione e allo sviluppo dell’area mediterranea;
  • la formazione di nuove figure di professionisti in grado di operare in un ambito transfrontaliero, comprendendone le problematiche e progettando adeguati strumenti di intervento su scale diverse: locale, nazionale, transnazionale.

 

Le attività della nuova facoltà saranno sostenute e coadiuvate anche grazie al rapporto con l'Istituto Internazionale per il Mediterraneo e i Balcani (IIMeB) promosso dalla Regione Puglia (Assessorato al Mediterraneo), a cui aderiscono, tra gli altri, le Province di Brindisi, Lecce e Taranto, e l'Unimed (Università del Mediterraneo).

 

Sito web: scienzesocialiepolitiche.unile.it


{mosimage} Si inserisce in questo contesto il Progetto Ciit dell'Università del Salento, che intende favorire la crescita delle relazioni tra le Università dell'area adriatica e tra la rete intrauniversitaria e le istituzioni/organizzazioni operanti nei rispettivi territori per la costruzione dell' Euroegione Adriatica.

E' stata, a tal proposito, firmata una convenzione tra l'Università del Salento e il Settore Mediterraneo dell'omonimo Assessorato regionale di cui si è dato notizia tramite la homepage del sito Europuglia, testata di riferimento delle attività di Assessorato. 


{mosimage} Comunicato Ciit su Europuglia

Sito web ciit.it 

Scheda sub-portale di progetto http://ciit.europuglia.it in Europuglia