Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

ISFORES, Istituto Superiore Formazione Ricerca e Studi, azienda speciale della Camera di Commercio di Brindisi, promuove un progetto formativo per la figura professionale della “Guida Storico-culturale-naturalistica”. “L’obiettivo – dichiara il presidente Isfores Teodoro Malcarne – è quello di promuovere un turismo alternativo formando professionalità con competenze storico-culturali e naturalistiche. Lo sviluppo territoriale passa anche attraverso la valorizzazione di attrattive turistiche legate al mondo marino, al paesaggio costiero, alla storia e alla cultura dei popoli che vi dimorano. In questo caso, le coste sono due, quella pugliese e quella albanese. Bari, Brindisi e Lecce da una sponda e Durazzo, Valona e Tirana dall’altra”. Il progetto si intitola “Mare delle Aquile” e fa parte del Programma di Iniziativa Comunitaria INTERREG III A Italia – Albania. “Attraverso azioni di sostegno al partenariato italo-albanese nel settore del turismo –dichiara il direttore Isfores Eupremio Carrozzo- il corso è aperto a 15 allievi di cui 5 provenienti dall’Albania, di età compresa tra 18 e 28 anni, disoccupati, lavoratori dipendenti o autonomi, in possesso di diploma di scuola media superiore o laurea, preferibilmente ad indirizzo classico, artistico o linguistico, residenti nelle province di Bari, Brindisi, Lecce, Durazzo,Tirana e Valona”. Lezioni teoriche e stage professionalizzanti per un totale di 300 ore di formazione. Tutte le informazioni possono essere richieste alla sede dell’Isfores, in via Bastioni Carlo V, ai numeri 0831/521138 – 0831/526139 o consultando il sito www.isfores.it


Fonte: Sudnews