Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Gli operatori turistici albanesi sono invitati ad ideare pacchetti turistici attraenti con i luoghi più belli e i valori storici e culturali albanesi, per pubblicizzarli e poi venderli nei mercati internazionali. Questa idea arriva nell’ambito di un progetto italiano per l’area, chiamato Sitour CVX iniziato dalla Camera di Commercio di Pescara, insieme ad altri partner dei paesi vicini. Nella giornata di ieri, i rappresentanti di questo progetto erano a Tirana dove hanno dato più dettagli riguardo agli obiettivi da raggiungere. “L’obiettivo finale è creare pacchetti turistici e poi venderli nei mercati internazionali” si è espresso il coordinatore del progetto, Pia Pohjolainen. Non solo raccolta di pacchetti con luoghi caratteristici dell’Albania turistica, ma anche corsi di formazione professionali agli agenti turistici, promozione delle risorse turistiche dell’Albania nei mercati stranieri, accordate anche con le strategie albanesi dello sviluppo di questo settore, o anche l’aumento di scambi commerciali tra i due paesi, sono parte degli obbiettivi del Sitour. Inoltre questo progetto intende anche lo svolgimento di un’analisi delle potenzialità turistiche di tutti i paesi coinvolti nei pacchetti presentati.


“Importante è che, tour- operator europei conoscano le potenzialità turistiche dell’Albania, coinvolgendole nei loro pacchetti”, si è espresso - Giuseppe Di Pietro, vice Presidente della Camera di Commercio di Pescara. Invece il rappresentante dell’Ambasciata Italiana a Tirana ha qualificato l’Albania come una cassaforte di segreti storici e culturali da scoprire. I pacchetti turistici devono coinvolgere ed intrecciare elementi quali l’ambiente, la cultura, ecc. Oltre l’Albania anche Montenegro, Croazia, Macedonia, Serbia e Bosnia Erzegovina saranno beneficiari del progetto Sitour di 611 mila euro, dei quali circa 18 mila euro saranno per l’Albania. Questa somma sarà finanziata in base alla legge 84/01 dove applicante dell’iniziativa è la Camera di Commercio di Pescara. “Può sembrare una piccola cifra, però attraverso la vendita dei pacchetti turistici, il profitto economico sarà significativo per voi”, ha detto Pohjolainen agli operati turistici albanesi. La prima fase del progetto è iniziata nel marzo di quest’anno, invece tutto il progetto durerà 13 mesi. Come inizio, si stanno raccogliendo tutti gli itinerari turistici creati dalle agenzie albanesi, valutando tutti gli elementi del turismo. In seguito, in Italia si svolgeranno i corsi di formazione di una parte degli operatori turistici albanesi qualificati durante la seconda fase, dove saranno scelti 2 o 3 pacchetti turistici. “Alla fine, avremo un pacchetto turistico per ciascun paese dove si sta applicando il progetto, pacchetto il quale verrà proposto ai turisti internazionali”, ha spiegato la coordinatrice del progetto.

Fonte albanese: Koha jone

Trad: Iris Frasheri