Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Favorire, in attuazione delle politiche di cooperazione transfrontaliera, uno sviluppo rurale sostenibile, attraverso la promozione di sistemi produttivi in agricoltura biologica e la costituzione di un network multidisciplinare tra universita', Centri di Ricerca e aziende pugliesi e greche. E' quanto si propone il progetto ProBioSis, finanziato con i fondi del programma d'iniziativa comunitaria Interreg III A Grecia-Italia 2000-2006. Il progetto vede insieme un ampio partenariato costituito dalle Province di Bari, Brindisi e Lecce, dal Centro provinciale Bonomo per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura, in qualita' di capofila e dal Centro di ricerca e sperimentazione in agricoltura 'Basile Caramia', dall'Istituto agronomico mediterraneo, dal Dipartimento protezione delle piante e microbiologia applicata dell'Universita' degli Studi di Bari, dall'Institute of Biologic (Organic) Farming di Agrosto'li e dall'Institute of Biologic (Organic) Farming dell' Epiro. L'iniziativa sara' illustrata nel corso di un convegno dal titolo 'Sviluppo e promozione per i sistemi di produzione biologica' promosso dall'assessorato all'agricoltura della Provincia di Bari. L'incontro si terra' domani alle 9.30 nella sala consiliare del Palazzo della Provincia di Bari. Al convegno - che sara' aperto dal presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella - parteciperanno tutti i partners del progetto. Le conclusioni saranno dell'assessore al Mediterraneo della Regione Puglia, Silvia Godelli.

Fonte: Ansa Balcani