Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Prende il via mercoledì 11 luglio da Cisternino la terza edizione dell'Adriatic International Festival, la kermesse itinerante nei Comuni del territorio provinciale dedicata alla musica internazionale dei Paesi che si affacciano sul Mare Adriatico e, in parte, sul Mar Meditteraneo.
L'iniziativa è stata presentata questa mattina, presso la sala biblioteca del Museo provinciale "F. Ribezzo" di Brindisi, in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte l'assessore provinciale alla Cultura Giorgio Cofano, la dirigente del settore cultura della Provincia Angela Marinazzo, il consulente artistico del Festival Roberto Caroppo e gli assessori alla Cultura e al Turismo dei Comuni di Torre Santa Susanna, Oria e Ostuni, rispettivamente Tiberio Saccomanno, Michele Schifone e Agostino Buongiorno.
Il programma degli spettacoli prevede l'esibizione del gruppo turco dei "Baba Zula" l'11 luglio a Cisternino; dei serbi "Earth Wheel Sky Band" con il salentino Cesare Dell'Anna (leader del gruppo Opa Cupa) domenica 15 luglio a Ostuni; dei francesi "Beltuner" sabato 21 luglio a Oria; dei greci Nikos Veliotis e Yannis Aggelakas mercoledì 25 luglio a Cellino San Marco. Gran finale con l'incontro tra Brizio Montinaro e l'Ensemble Terra d'Otranto con la grande cantante greca Savina Yannatou per il concerto "Danzare col ragno – Viaggio nel tarantismo tra XV e XX secolo", che chiuderà il festival lunedì 30 luglio a Torre Santa Susanna.
"Questo festival – ha dichiarato l'assessore Cofano - è una grande opportunità per tutto il territorio perché dà la possibilità di ascoltare sonorità e musiche che esulano dai circuiti tradizionali e classici che caratterizzano le manifestazioni estive dei diversi comuni della provincia. Si tratta di una programmazione musicale che esplora le contaminazioni tra la musica popolare e la sperimentazione attraverso le proposte di artisti e mondi sonori originali che appartengono al grande patrimonio musicale adriatico e mediterraneo. Accanto a questo valore artistico, il festival ha anche un'altra funzione ossia quella di rivalutare e valorizzare il territorio soprattutto per quanto riguarda i Comuni più piccoli".
I concerti, in programma alle ore 22.00 e tutti a ingresso gratuito, sono realizzati dall'Assessorato alla Cultura della Provincia di Brindisi, con l'adesione dei Comuni di Cisternino, Ostuni, Oria, Cellino San Marco e Torre Santa Susanna e la collaborazione artistica di Roberto Caroppo.

Fonte: Provincia di Brindisi