Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage} "Albania e Puglia oltre la sanità", conferenza stampa (14/09, ore 10.00) sullo stato del progetto promosso dalla Regione Puglia e gestito dall'A.Re.S. e presentazione del nuovo portale www.oltrelasanita.org. Obiettivo: potenziamento dell'offerta di servizi nel sistema socio-sanitario albanese.

 

E' parte integrante del Programma di iniziativa comunitaria Interreg IIIA Italia-Albania, il progetto di cooperazione in ambito sanitario che sarà al centro della conferenza stampa di venerdì 14 settembre presso la sala conferenze stampa  del padiglione Regione Puglia, Fiera del Levante di Bari. Organizzata dalla Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, che promuove e gestisce il progetto tramite l’A.Re.S. Agenzia Sanitaria Regionale, la conferenza stampa sarà l'occasione per illustrare gli interessanti risultati sinora raggiunti e presentare il nuovo portale, www.oltrelasanita.org. 

All'incontro interverranno Bernardo Notarangelo, autorità di gestione Interreg  IIIA Italia-Albania, Mario Morlacco, direttore generale dell'A.Re.S., Vincenzo Pomo e Leonardo Volpicella, referenti A.Re.S oltre che coordinatori di progetto. Per parte albanese sarà presente Bardh Spahia, direttore generale del Ministero della Sanità albanese.

L'obiettivo del progetto è quello di potenziare e qualificare l'offerta di servizi nel sistema socio-sanitario albanese, anche in vista dell'ingresso del Paese in Europa, previsto per il 2014. Tre le linee di intervento già in fase di avanzata realizzazione:

- l'attivazione di un Osservatorio epidemiologico per il monitoraggio delle affezioni più diffuse nella popolazione albanese (coordinatore Ambrogio Aquilino);

- l'avvio di un programma di diagnosi precoce dei tumori della sfera genitale femminile e di un programma di trapianto di rene da donatore vivente (coordinatore Vincenzo Pomo);

- il trasferimento di know-how per formare e riqualificare il personale sanitario e amministrativo ai fini della creazione di un Sistema Informativo Sanitario e della definizione di un modello organizzativo contabile moderno (coordinatore Leonardo Volpicella).

Comunicato