Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage} Firmato stamattina (14/09) l’Accordo Quadro di Programma fra Ministero del Commercio Internazionale e Regione Puglia, finalizzato ad accrescere il grado di internazionalizzazione dell’economia territoriale con particolare attenzione alle diverse fasi di sviluppo delle imprese.



 

“Abbiamo stipulato un Accordo di Programma che presenta modifiche significative rispetto a quello licenziato dalla Conferenza Stato-Regioni – ha dichiarato Sandro Frisullo, vicepresidente Giunta Regionale e Assessore allo Sviluppo Economico ed Innovazione Tecnologica. “Dopo trattative con il Ministero siamo riusciti a fare un Accordo che non si sovrappone a quelli preesistenti, perché contiene tutte le azioni svolte dall’ICE, dalla Regione e dal Ministero e le armonizza in una disciplina generale.

L’accordo avrà tre gambe: ICE, Sistema Camerale e Sportello per l’Internazionalizzazione; il Ministero e la Regione stabiliscono gli strumenti strategici e poi utilizzano queste tre leve per raggiungerli.

Esso è armonico con le nuove iniziative legislative della Regione Puglia; ad esempio, dà contenuto operativo alla Legge sui Distretti Produttivi approvata a luglio, individuando una serie di azioni infrastrutturali, fra cui l’internazionalizzazione. È quindi strumento fondamentale per affrontare una debolezza quale quella della scarsa inclinazione internazionale del sistema produttivo, unico dato d’ombra dei nostri conti.

Ringraziamo il ministro Bonino per l’attenzione prestata al governo regionale e per la disponibilità a fare una prima missione congiunta all’estero. Da domani Regione Puglia, Ministero ed Ice lavoreranno insieme per realizzare quest’azione, preferibilmente a gennaio.”

Comunicato