Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage} Il Forum delle agenzie di sviluppo (15/09, ore 10.00), organizzato dall'Assessorato allo Sviluppo Economico, si inserisce nel quadro delle iniziative regionali di promozione di incontri e possibilità di partenariato in ambito internazionale per i sistemi produttivi locali e territoriali.



 

L'idea alla base dell'iniziativa è presentare ad imprenditori ed istituzioni, interessati all'internazionalizzazione verso i mercati dell'Europa del Sud Est, possibili interlocutori con cui entrare in contatto diretto per avviare relazioni e pianificare strategie di collaborazione. L'iniziativa ha offerto agli operatori pugliesi un'opportunità irripetibile di costruire relazioni d'affari, ma anche uno spunto di riflessione su un modello di agenzia di sviluppo in Italia poco conosciuto e utilizzato.

Numerosissime nell'area dell'Europa del Sud Est, le agenzie di sviluppo operano sulle tematiche più diverse (opportunità di investimenti e di affari, progetti di sviluppo, ecc.) e in modo veloce, concreto ed efficace, anche perchè si muovono su dimensioni territoriali ridotte

Sono 21 le agenzie che hanno partecipato al Forum e provengono da nove paesi dell'Europa del Sud Est (Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Serbia, Albania, Macedonia, Bulgaria e Romania); una cinquantina i contatti avvenuti in questi giorni fra le diverse agenzie e gli imprenditori e i rappresentanti delle istituzioni pugliesi.

Le più visitate sono state le agenzie di Albania, Croazia e Romania; le tematiche più approfondite sono state quelle legate all'avvio di nuove attività nei paesi esteri.

Comunicato