Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Un ponte verso il Libano, nel segno della cooperazione e della promozione dell’olio extravergine di oliva.

Con la presenza di una nutrita delegazione di produttori oleari libanesi, il Premio Nazionale per la Cultura dell'Olio extravergine di oliva “Olio, elisir di lunga vita”, in programma a Bitonto giovedì 8 e venerdì 9 novembre, si misura con i mercati internazionali, per parlare di nuove possibilità, sfide, sviluppi commerciali.

La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, nasce con l’intento di diffondere e promuovere la cultura dell’olio, legata a doppio filo con la tradizione e cultura alimentare mediterranea: obiettivo non secondario, sostenere e valorizzare le attività produttive ad esso connesse. Per l’occasione, durante la due giorni di convegni e approfondimenti, saranno chiamati a confrontarsi esperti del mondo scientifico, medico, produttivo e istituzionale.

La tavola rotonda di apertura (giovedì 8 novembre, ore 17, Teatro comunale “Traetta”), moderata dal giornalista RAI Enzo Del Vecchio, sarà l’occasione per presentare i risultati dell’indagine sui canali distributivi europei, curata dall’«Osservatorio internazionale sull’Olio extravergine di oliva» promosso dal Comune di Bitonto.

Accanto ai temi dell’internazionalizzazione e dello sviluppo commerciale, la manifestazione bitontina conferma la sua attenzione per l’educazione alimentare delle giovani generazioni. Gli studenti degli istituti alberghieri della provincia saranno protagonisti della gara culinaria “I Sapori dell’Olio”, che sarà ospitata a partire dalle ore 20 di giovedì 8 nel chiostro dell’Istituto Sacro Cuore, dove è in programma la “Festa dell’olio novello”. Nel corso della serata, sono previsti momenti di intrattenimento con la degustazione di prodotti tipici.

Venerdì 9, in mattinata, il giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno” Michele Marolla modererà un incontro tra registi e attori e studenti medi superiori, per la presentazione del progetto cinematografico “Olio in corto”.

Un talk show, fra approfondimento e intrattenimento, per il convegno conclusivo, “L’Olio fra promozione e cooperazione”, che si terrà venerdì 9 alle 18.30 nel teatro comunale “Tommaso Traetta”. I saluti istituzionali e gli interventi dei relatori saranno moderati dall’insolita coppia Enzo Del Vecchio-Antonio Stornaiolo. La delegazione libanese sarà presente con la first lady Randa Berry, vicepresidente della commissione nazionale delle donne libanesi, Wafa’a Dikah Hamze, Consigliere del Ministero dell’Agricoltura per le Politiche e lo Sviluppo e Ali Said El Zein, sindaco di Chehour, città con la quale Bitonto stringerà un accordo di cooperazione commerciale.

Al termine del talk show l’assegnazione del Premio “Olio, elisir di lunga vita” a coloro che si sono maggiormente distinti per la migliore comunicazione e promozione delle virtù dell’olio. Prevista la partecipazione del ministro delle politiche agricole, on. Paolo De Castro.

“Olio, elisir di lunga vita” è organizzato dal Consorzio Unum, consorzio per la valorizzazione dell’olio extravergine di oliva di Bitonto, in collaborazione con l’Istituto Agronomico Mediterraneo, già partner scientifico della prima edizione, e con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Bitonto, Camera di Commercio di Bari, Unicredit Banca, O.T.B. (Oliveti Terra di Bari), Oleificio “Cima di Bitonto” e Oleificio “Il Bitontino”.

Fonte: puglilive.net