Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}La Commissione europea ha pubblicato il bando relativo alla IV fase del programma Euromed Heritage, che da quest’anno sarà sostenuto finanziariamente attraverso il programma ENPI. Il termine ultimo per presentare la propria candidatura è il 15 febbraio 2008.


Gli obiettivi del programma sono volti rafforzare e consolidare la reciproca comprensione e il dialogo fra le culture delle due sponde del Mediterraneo attraverso la promozione del patrimonio culturale mediterraneo e la sensibilizzazione.

Il bando (riferimento invito: EuropeAid/126266/C/ACT/Multi) finanzierà progetti attinenti alla la sensibilizzazione e istruzione del pubblico, in particolare dei giovani, e progetti volti a migliorare l’impatto economico e sociale delle attività di valorizzazione del patrimonio culturale, attraverso un maggior coinvolgimento delle comunità locali.

Possono presentare proposte progettuali le organizzazioni senza fini di lucro aventi personalità giuridica quali ad esempio ONG, associazioni culturali, operatori del settore pubblico o privato, istituti di ricerca, Università, importanti pubbliche amministrazioni locali o regionali, organizzazioni (inter-governative) internazionali costituite in consorzio di almeno 2 partner, uno con sede nell’UE e uno con sede in un Paese terzo del Mediterraneo beneficiario di ENPI (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Siria, Tunisia e Autorità palestinese).

Il bando beneficia di uno stanziamento di 13,5 milioni di euro. Il contributo comunitario coprirà sino all'80% del valore totale del progetto, che potrà avere un massimale di 1,5 milioni di euro. Saranno esclusi i progetti che richiederanno un finanziamento inferiore a 500 mila euro.

Il 40% delle risorse deve essere speso per attività da svolgersi in Paesi ENPI-MED.

Per approfondimenti e chiarimenti su modalità e procedure di presentazione delle proposte progetture:

{mosimage} Linee guide (inglese)

fonte: Commissione europea