Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}L’Assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli,ha presentato tutte le attività di cooperazione svolte nei Balcani, in Medio Oriente, Africa ed America Latina ed interamente finanziate Bilancio autonomo dalla Regione Puglia, con poco meno di un milione di euro.

La Regione ha stanziato 866.000 euro per gli interventi di cooperazione decentrata previsti dal Programma annuale 2007 della l.r.20/2003 "Partenariato per la cooperazione".

''Balcani, Medio Oriente, Africa ed America Latina - ha detto la Godelli - sono i nostri ambiti d'intervento con i 10 progetti selezionati dal bando per una spesa complessiva di 280.000 euro e i 27 progetti a regia regionale con un costo totale di 586 mila euro''. ''Sono stati selezionati 90 progetti con una media - ha spiegato Godelli - di uno ogni nove sulla base di parametri di qualità e natura territoriale. Spiace per i 77 progetti scartati per scarse risorse regionali ma invitiamo Comuni, onlus, ong, fondazioni e soggetti culturali ad attivarsi in vista dei prossimi bandi comunitari''.
"La Puglia - ha concluso l'assessore -vuole cogliere l'importante salto di qualita' dato dall'Unione Europea alla cooperazione territoriale con la programmazione 2007-2013''

I progetti di 'Partenariato per la cooperazione' spaziano dalle esperienze di governance in campo turistico alle attività teatrali nel mondo nomade. Con i 280.000 euro dei 10 programmi selezionati, con avviso pubblico, sono stati finanziati progetti dei comuni di Giovinazzo (Bari), Martignano e Trepuzzi (Lecce) in Albania e Libano. L'area d'intervento nei Balcani riguarda anche la Serbia e la Bosnia con un programma teatrale dei Cantieri Koreja e quello di governance turistica del Cotup di Bari.

In Medio Oriente la Puglia sarà presente con progetti di salute integrata, creazione lavoro ed emergenza educativa in Giordania, a Betlemme e nel Territorio Palestinese mentre in Libano si punterà sull'aggregazione giovanile e la formazione allo sport a favore dei minorenni. Spazio anche all'Africa, in Etiopia, con quelle che l'assessore Godelli ha definito ''presenze testimoniali, per ragioni simboliche''.

Con i 586.000 euro dei 27 progetti a regia regionale sono stati finanziati tra Cooperazione decentrata, internazionale, di promozione culturale e dei diritti umani 12 progetti nei Balcani occidentali, due in Turchia, due in Medio Oriente, tre in Iraq, tre in Africa, uno in America Latina.
In Albania si concentrano sei progetti che spaziano dal campo agricolo (formazione sulla gestione delle serre, associazionismo e cooperazione rurale) al restauro-valorizzazione del patrimonio culturale sino al supporto in attività bilingue.
Nell'ambito della cooperazione decentrata in Bosnia Erzegovina si punta invece sul centro risorse per il supporto al processo di democratizzazione della città di Mostar. In Turchia spazio allo sviluppo regionale ed ai beni culturali, compresi quelli archeologici. In Palestina si passa dall'olio di oliva bio ed equo alla Municipalità di Hebron, ''dove i conflitti - ha ricordato Godelli - sono particolarmente acuti''.

Interventi anche in Libano e in Iraq dove l'impegno della Puglia e dell'Istituto Agronomico del Mediterraneo di Bari è particolarmente vivo. In Africa spazio alle missioni archeologiche in Libia e Tunisia. In America Latina si punta al rafforzamento istituzionale dei regantes della Bolivia, i contadini che praticano forme tradizionali d'irrigazione. A questi progetti si affiancano quelli più divulgativi come la pubblicazione del volume 'Rapporto Mediterraneo 2007' o 'Piovono libri' nei Balcani.

Nell'ambito della cooperazione internazionale ci sono quattro progetti che riguardano la situazione delle donne e dei giovani in Iraq, Congo e Mozambico. Nell'ambito degli interventi di promozione della cultura dei diritti umani altri quattro progetti che in Albania e Macedonia spaziano dagli scambi culturali, ai campi estivi, sino ai laboratori didattico-musicali.