Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage} Passi, un nuovo progetto per l’integrazione degli immigrati. Una rete fatta di persone, esperti e mediatori che faciliterà l’integrazione degli immigrati in Puglia. Questo l'obiettivo del progetto finanziato da risorse comunitarie nell'ambito del NPP Interreg/Cards Italia-Albania, di cui il Settore Mediterraneo è Autorità di Gestione.

Il Progetto è stato presentato dal presidente Upter (Università popolare di Roma), Francesco Florenzano, e dall’assessore regionale alla Solidarietà Sociale, Elena Gentile, con una conferenza stampa presso l'Ufficio Immigrazione dell'Assessorato alla Solidarietà Sociale.

Il progetto P.A.S.S.I. realizza dei Servizi di Mediazione Culturale presso gli Sportelli Unici per l'immigrazione delle Prefetture di Bari, Brindisi e Lecce e presso i servizi di accoglienza ed orientamento della domanda (Welfare di Accesso) previsti dai Piani Sociali di Zona negli Ambiti delle stesse province, per rispondere ai bisogni manifestati dai cittadini stranieri in ciascun ambito territoriale.

Il nuovo progetto impiegherà 32 mediatori, 2 italiani, 15 albanesi e 15 esperti multietnici, in rete per rispondere alle esigenze dei migranti, attraverso il sito multilingue http://www.progettopassi.org/, italiano,arabo ed albanese.