Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il provvedimento che assegna e stanzia il prefinanziamento del 2% per l'anno 2007, della quota statale a carico del Fondo di rotazione ai sensi della legge n. 183/1987 per i programmi operativi FESR delle regioni Basilicata, Calabria e Puglia, destinato ai settori d'azione ''Ricerca e competitività'', ''Reti e mobilità'' e ''Energia rinnovabile e risparmio energetico'', dell'obiettivo Convergenza, programmazione per le annualità 2007-2013.

Il Fondo di rotazione ha infatti assicurato la copertura delle risorse necessarie per il riequilibrio finanziario nei limiti dell'importo di 722 milioni di euro, di cui 550 milioni di euro destinati alla regione Campania, 125 milioni di euro alla regione Calabria e 47 milioni di euro alla regione Siciliana.
Il prefinanziamento del 2 per cento per l'anno 2007, della quota statale a carico del Fondo di rotazione ex lege n. 183/1987, per i programmi FESR dell'obiettivo Convergenza 2007/2013 delle regioni Basilicata, Calabria e Puglia, ammonta complessivamente, a euro 173.001.355. Alla Basilicata vengono attribuiti fondi pari a 7.220.989 euro, alla Calabria 23.487.680 euro, alla Puglia 36.666.308 euro. Al programma ricerca e competitivita' vanno 62.053.936 euro, a quello Reti e mobilita' 27.494.578 euro e al programma Energia rinnovabile e risparmio energetico, 16.077.864 euro.
Il FESR, il Fondo europeo di sviluppo regionale, ha il compito di promuovere gli investimenti e di intervenire per la riduzione degli squilibri regionali dell'Unione ed e' indirizzato a settori prioritari: ricerca, innovazione, questioni ambientali e prevenzione dei rischi.

L'Italia è lo Stato membro che ha stanziato, per l'attuale periodo di finanziamento 2007-2013, l'importo maggiore per promuovere le energie sostenibili. Il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) ha accantonato uno stanziamento di 1,85 miliardi di euro, dei quali 1,45 miliardi saranno destinati alle regioni dell'obiettivo Convergenza (regioni in ritardo di sviluppo): Campania, Puglia Calabria, Sicilia e Basilicata.



da: regioni.it