Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Lo spettacolo “Le Baccanti” di Euripide è stato presentato a Bari, nella Padiglione 152 della Fiera del Levante. Il lavoro teatrale (regia di Nikos Dionysios)  è prodotto nell’ambito del Progetto Interreg III A Grecia Italia 2000 2006 “La Bottega delle Voci – Centro di Produzione Teatrale”.Lo spettacolo andrà in scena il 29 maggio 2008, al Teatro Kismet OperA di Bari alle ore 21.00.



I partner del progetto sono: il Teatro Pubblico Pugliese (lead partner), la Regione Puglia, la Prefettura di Achaia, la Prefettura di Zante e l’Agenzia di Sviluppo di Zante.

Il professor Bepi Acquaviva direttore artistico del Progetto Pic Interreg III A Grecia Italia 2000 2006 “La Bottega delle Voci – Centro di Produzione Teatrale” ha posto l’accento sulla grandiosità dei progetti Interreg soffermandosi sulle quattro produzione de “La Bottega delle Voci – Centro di Produzione Teatrale”: Orpheus, Histoire de Carmen, Golfo, la Pecoraia e Le Baccanti, che hanno dato la possibilità ai giovani pugliesi e greci di far emergere e far conoscere la loro professionalità e il loro talento: ben 93 tra attori di prosa, cantanti lirici, ballerini senza dimenticare lo staff tecnico ed organizzativo di ciascuna produzione.

Lucia Berardino dirigente dell’Ufficio Attività Culturali della Regione Puglia ha portato i saluti dell’assessore al Mediterraneo Silvia Godelli e ha evidenziato l’importanza che il progetto Pic Interreg III A Grecia Italia 2000 2006 “La Bottega delle Voci – Centro di Produzione Teatrale” ha per l’assessorato e l’importanza che assume il ruolo del Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito della cooperazione e dell’interscambio culturale transfrontaliero con la Grecia che si traduce in un risultato sia di crescita culturale che economica per la Puglia.
Lucia Berardino ha evidenziato quanto l’Assessore Godelli e l’assessorato al Mediteranno puntino sulla stabilizzazione della “rete” di artisti e dei partner impegnati nei progetti Interreg perché proseguano e crescano dando vita ad altri progetti.

Il regista, coreografo ed interprete de “Le Baccanti” Nikos Dionysios ha circondato di mistero “Le Baccanti” confidando sulla necessità dell’effetto “sorpresa” perché, ha detto, descrivendo o presentando la sua idea avrebbe compromesso l’approccio del pubblico allo spettacolo che ripercorre tre linee: le parole di Euripide, i suoni delle parole e le influenze del mondo esterno.

Il regista si è soffermato sugli obiettivi che si è posto nel dirigere ed interpretare la pièce: uno spettacolo destinato in modo particolare ad un pubblico di giovani, concepito per gettare le basi di formazione e creazione del pubblico del futuro. Per fare questo, ha precisato, ha mutuato molto dalla simbologia moderna: partendo dal pensiero di Euripide e attualizzandolo per farlo meglio comprendere ai giovani; un procedimento che ha riscosso un gran successo tanto da sentirsi lui stesso uno “spettatore e visitatore” di un percorso.

La direttrice del Teatro Municipale Regionale di Corfù Katerina Polychronopoulou si è soffermata sull’importanza del ruolo che Corfù ha rivestito nell’ambito del progetto Interreg, che ha dato la possibilità di allacciare in primis nuove amicizie e contatti ma soprattutto ha offerto nuove conoscenze, prospettive di crescita culturale ed economica e ha dato la possibilità al pubblico di seguire grandi spettacoli come Orpheus, che ha riscosso a Patrasso notevoli consensi di critica soprattutto tra i giovani che hanno seguito con grande interesse il “teatro classico”. Il tutto grande alla collaborazione tra partner greci, la Regione Puglia e il TPP.

Dimitra Alexiou dirigente della Prefettura di Achaia, ha ribadito con entusiasmo la sua collaborazione all’organizzazione di una grande produzione come “Le Baccanti” soprattutto quando si è confrontata con l’entusiasmo dei giovani greci che hanno assistito a questi spettacoli di teatro classico, soffermandosi sull’importanza della lingua che, in queste esperienze, ha unito più che diviso con l’augurio che i progetti abbiano una prosecuzione anche nelle collaborazioni tra i partner.

Carmelo Grassi presidente del Teatro Pubblico Pugliese ha portato ha puntato l’attenzione sulla strategicità dei progetti per il TPP, la Regione Puglia e i partner greci perché la tradizione del TPP,, di formazione del pubblico e creazione del network di distribuzione, può aiutare la Grecia ad attivare una rete distributiva nell’ambito del proprio territorio.

Il TPP, ha avuto notevoli soddisfazioni, ha detto Grassi, dal Programma Pic Interreg III A Grecia Italia 2000 2006 “La Bottega delle Voci – Centro di Produzione Teatrale” da “Orpheus”, da “Histoire de Carmen” che hanno riscosso grande successo di pubblico sia in Italia che in Grecia e, dalle due produzioni greche: “Le Baccanti” e “Golfo, la Pecoraia”.

Per il TPP, ha proseguito Grassi, è stato molto importante aver collaborato e aver dato un segnale di qualità distintiva a questi progetti, che conside essere il primo passo verso una proficua collaborazione con i territori greci sia sul piano culturale che economico, che è in realtà il fine dei progetti Interreg: essere il volano della cultura e dell’economia legata a questa.

Carmelo Grassi ha concluso soffermandosi sull’importanza della cultura che oggi è “l’arma di colonializzazione” dei popoli così come in passato lo erano le armi.

{mosimage}  Cartella Stampa

fonte: Teatro Pubblico Pugliese.