Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Penultima giornata alla Biennale, venerdì 30 maggio. Sei workshop e conferenze, 3 concerti, 2 spettacoli di danza e l’importante spettacolo di teatro dedicato ai Rom per la XIII edizione della Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo. Infine, il grande reading corale del settore Letteratura con le voci della giovane poesia pugliese.



Si comincia alle 16.00 padiglione Regione Puglia con il workshop Kairos: il tempo emotivo. Alla stessa ora il padiglione Unioncamere ospita il meeting La fotografia di ricerca tra editoria, comunicazione e istituzioni pubbliche, promosso dalla Bjcem e dal Gai. E finalmente arriva alla Biennale il coreografo della più importante compagnia nazionale Walter Matteini, dell’Aterballetto. Il workshop si terrà dalle 16.00 alle 19.15 nel Teatro Kismet di Bari. Ultimo appuntamento per il poema della Biennale, alle 17.00 nel padiglione Provincia di Bari. Ancora un meeting alle 17.30 nel Padiglione Accademia di Belle Arti, con gli studenti dell’Accademia e i docenti Lia Di Venere, Giuseppe Sylos Labini.

I concerti partono alle 21.00 con la band italiana Toen, alle 22.00 appuntamento con gli spagnoli Tom Cary, gruppo nato nel 2005 con l’intento di soddisfare la loro passione per il rock. Chiudono alle 23.00 gli algerini Machine en Roots, gruppo reggae di rilievo sulla scena internazionale. Per la danza si esibisce alle 20.30 la compagnia greca 58+3 Dance Company e alle 23.00 chiude il duo italiano Roverato e Scudella, sviscerando con la loro performance ciò che accade quando due persone si incontrano, si scoprono e si amano. Ultimo appuntamento per la sezione Images on the Move che apre la serata con i cortometraggi degli  italiani Sara Benaglia, Antonella Greco e Claudio D’Attis seguiti dal lavoro di Hazem Alhamwi dalla Siria.

E finalmente la conclamata performance teatrale della serba Djana Pavlovic con Rom Cabaret, spettacolo che indaga nei testi di autori rom dimostrando la fiorente e sensibile cultura di questa etnia. La performance avrà luogo alle 21.30 nel padiglione 8.

Lo spettacolo sarà l’occasione per parlare di temi di attualità, per non trasformare un intero popolo in capro espiatorio delle nostre paure. Uno spettacolo di storie e storielle raccontate da una donna sola accompagnata da un musicista, pensato per comunicare al cuore delle persone attraverso le parole e il video, per ricordare che il popolo Rom è già stato vittima della Porrajmos (“la grande devastazione” in lingua romni) durante la seconda guerra mondiale. Barzellette, poesie, video: uno spettacolo per cambiare punto di vista.

La letteratura chiude con  l’onda “fresca” di un ritrovata energia dei giovani poeti pugliesi con la grande festa della Casa della parola, dalle ore 20.00; partecipano Manila Benedetto, Gioia Perrone, Irene Leo, Marthia Carrozzo, Margherita Macrì, Gianni Minerva, Antonio Vito Conte, Piero Rapanà Giovanni Santese, Massimiliano Manieri, Renato Grilli, Rocco Nigro, Nadia Martina, Tiziano Serra, Gianpaolo Mastropasqua, Angelo Petrelli, Guido Picchi.

Presso B_Side, lo spazio dell'Arci all'interno del Padiglione Unioncamere, due appuntamenti consentiranno di approfondire alcuni temi qualificanti del dibattito sulla cultura nell’associazione, temi che rappresentano anche i valori fondanti della Biennale: l’arte come occasione di incontro fra genti e culture; la promozione della creatività giovanile. Alle 10.00 si terrà il coordinamento nazionale cultura. Per le ore 18.00 è stato organizzato il dibattito Cooperazione culturale nel Mediterraneo: modererà Paolo Beni, presidente nazionale Arci, interverranno Luciana Castellina, giornalista e scrittrice, Andrea Amato, presidente IMED. E dalle 20 grande Festa Italiana con cibi, vini, interventi e flash performativi degli artisti italiani presenti alla Biennale.


Per approfondimerti e quant'altro sulla Biennale consultate il sito www.biennalepuglia2008.org



fonte: Ufficio stampa Biennale