Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Incontro a Bari per la sessione di confronto sui risultati dell'analisi condotta nell'ambito del progetto “Benchmarking sulle strategie e sui modelli organizzativi regionali per il governo dei processi di cooperazione e internazionalizzazione”. Appuntamento martedì 10 giugno, presso l'Assessorato regionale al Mediterraneo (ore 14.30)


Razionalizzare i sistemi regionali di governance delle politiche internazionali è la sfida che molte Regioni stanno affrontando in questi anni di apertura alla cooperazione e alle dinamiche di internazionalizzazione. A sostegno di questo sforzo è stato avviato il Progetto “Benchmarking sulle strategie e sui modelli organizzativi regionali per il governo dei processi di cooperazione e internazionalizzazione”. Dei risultati prodotti si parlerà martedì 10 giugno a Bari, presso l'Assessorato regionale al Mediterraneo, in una sessione di confronto (ore 14.30).

Realizzato dal Formez nell'ambito di una convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica e promosso dal Settore Mediterraneo della Regione Puglia, il Progetto rappresenta un primo importante passo verso la razionalizzazione integrata dei processi di apertura internazionale dei territori regionali.

L’obiettivo è infatti quello di avviare una riflessione seria sugli idonei modelli organizzativi, dopo aver analizzato gli attuali assetti regionali ed individuato le criticità che ostacolano la good governance dei processi di apertura internazionale. Un'analisi che comprende, tra le altre, anche una fase comparata interregionale (benchmarking), indispensabile per avviare il confronto su criticità comuni e  una fase di ricerca delle soluzioni organizzative condivise (Laboratorio interregionale). Le Regioni analizzate sono quelle del Mezzogiorno (Campania, Puglia, Basilicata, Molise, Calabria, Sicilia, Sardegna) più due Regioni del Centro Nord ( Emilia Romagia, Friuli Venezia Giulia) e tre Regioni europee (analisi realizzata in collaborazione con EIPA – European Institute for Public Administration).

Nella sessione di confronto di martedì, dopo gli interventi di apertura di Bernardo Notarangelo, Dirigente Settore Mediterraneo della Regione Puglia e di Alberto Costa, responsabile del progetto Benchmarking, i lavori proseguiranno con i contributi degli esperti Formez, Sergio Gigli e Riccardo Coletta sulla “multilevel governance” e sulla strategia europea, italiana e regionale.