Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Si è appena conclusa ad Istanbul la Missione Economica ed Istituzionale del progetto Med.In.Tra.D.E., co-finanziato dal programma PIC INTERREG IIIB ARCHIMED, organizzata dalla Regione Puglia - Assessorato ai Trasporti, dall’Autorità Portuale di Brindisi e dal Sottosegretariato Turco agli Affari Marittimi, con il supporto degli altri partner.

Il progetto ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo e le possibilità di connessione per gli operatori del trasporto e della logistica fra Basilicata, Puglia, Grecia e Turchia: gli altri partner di progetto, oltre a quelli indicati, sono la Provincia di Brindisi, la Provincia di Matera, e i greci Autorità Portuale di Igoumenitsa, Prefettura di Thesprotia e Prefettura di Preveza.
La missione ha avuto un calendario fitto di incontri di alto livello, e ha contribuito a rafforzare i rapporti istituzionali con la Turchia, secondo partner commerciale dell’Italia.

La piattaforma telematica, che verrà resa disponibile tra pochi giorni e che permetterà di avvalersi gratuitamente delle potenzialità di borsa merci della stessa, permettendo di incrociare le domande e le offerte di carico/spedizioni sul mercato, è stata illustrata nel corso dell’incontro con il Segretario Generale della Chamber of Shipping di Istanbul, Mr. Huseyin Ertan. “L’incontro è stato fondamentale per definire i termini dell’accordo di cooperazione che verrà firmato nelle prossime settimane: la possibilità, creatasi grazie a questa missione, di firmare con la Chamber of Shipping un accordo di Cooperazione con il progetto Med.In.Tra.D.E.,– ha detto il Prof. Lorenzo Cirasino, Assessore alle Politiche Comunitarie della Provincia di Brindisi – permetterà al progetto di raggiungere gli oltre 7000 associati turchi, con un potenziale rilevante impatto per le aziende italiane di trasporto e logistica”.

Nel corso del successivo incontro con il Direttore Generale del Distretto Marittimo di Istanbul, Mr. Cemalettin Sevli, sono state ribadite le intenzioni sul voler partecipare in futuro a progetti di cooperazione insieme alla Turchia e in particolare con il Sottosegretariato Turco agli Affari Marittimi: “La potenza marittima e in generale nel campo dei trasporti della Turchia – ha commentato l’Ing. Carlo Dellino, Responsabile dell’Ufficio Porti e Aeroporti dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia – è tale da rendere interessante, soprattutto per il Sud Italia, la creazione di accordi di cooperazione e progettuali al fine di incrementare le possibilità di transito nella nostra Regione dei mezzi di trasporto delle società turche con la prospettiva, in  seguito, di  effettuare attività di trasformazione in loco che possano generare maggiore ricchezza per il nostro territorio rispetto al semplice transito”.

Un incontro tecnico di dimostrazione delle potenzialità del sistema VTS in uso in Turchia è stato in seguito effettuato presso l’Ufficio di controllo del traffico del Bosforo: durante l’incontro è stato presentato un transponder di nuova generazione (classe B), adottato nella trafficata zona di Istanbul, e specifico per l’installazione a bordo di imbarcazioni non soggette alle regole SOLAS. Per il Geom. Carmine Campana, responsabile dell’Ufficio Lavori dell’Autorità Portuale di Brindisi, “I sistemi VTS, come quello qui visionato, ed altri sistemi di controllo elettronico sono fondamentali per aumentare il livello di sicurezza negli ambiti portuali qui ad Istanbul, così come anche nei porti italiani: l’autorità Portuale di Brindisi ha una serie di progetti di ICT in corso di implementazione, che aumenteranno notevolmente il livello di sicurezza di merci e persone”.

In ultimo vi è stata la partecipazione, su invito del Ministero turco dei Trasporti, alla cerimonia di lancio delle procedure relative al sistema di monitoraggio del traffico marittimo VTS, livello 3.
A valle della cerimonia la delegazione si è intrattenuta con il Ministro Turco dei Trasporti, Mr. Binali Yildirim, il quale, dialogando con il Segretario Generale dell’Autorità Portuale di Brindisi, Dott. Nicola Del Nobile, ha avuto modo di esprimere il suo interesse per la linea marittima stagionale Cesme – Brindisi, appena inaugurata, e ha dato la sua disponibilità a supportare i futuri progetti di trasporto e logistica con l’Italia e la Puglia in particolare.
Il Dott. Del Nobile ha riferito, in merito, che “l’Autorità Portuale di Brindisi ha interesse nello sviluppare i traffici marittimi creando potenziali ricadute per il territorio, e l’attenzione dimostrata dal Ministro nel corso della nostra conversazione è di buon auspicio per i futuri sviluppi delle attività di trasporto marittimo tra la Turchia e Brindisi”.

Il progetto Med.In.Tra.D.E. si concluderà a Matera il prossimo 25 luglio, con un evento finale, organizzato a cura della Provincia di Matera, Lead Partner del progetto.
Per ogni ulteriore notizia è possibile fare riferimento al sito di progetto (http://www.medintrade.net) o la pagina relativa al progetto su Europuglia Med.In.Tra.D.E



fonte: Assessorato ai Trasporti