Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}L'Assessorato al Mediterraneo partner del progetto pilota Adriblood. Venerdì 18 luglio a Tirana la presentazione dei risultati. Il contesto è quello delle regioni transfrontaliere dell'Adriatico, il settore è quello sanitario, i destinatari sono gli operatori del sistema trasfusionale, clinico, il personale del comparto sanitario e i dirigenti e volontari di organizzazioni non governative e associazioni di volontariato ...
....che operano per la promozione del Dono Volontario non remunerato del Sangue. Lo scopo è quello di contribuire all’autosufficienza del sangue ad uso clinico e degli emocomponenti nei paesi dell’Adriatico.

Queste le coordinate del Progetto Adriblood, di cui si parlerà a Tirana venerdì 18 luglio (Hotel Tirana International, ore 9.00 – 14.00), nel workshop di presentazione dei risultati. Si tratta di un'esperienza pilota che vede come capofila la Regione Abruzzo e come partner, oltre alla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo,  la Comunità delle Università Mediterranee, l'ASL Lanciano/Vasto, l'Università degli Studi dell'Aquila, l'Università degli Studi di Chieti – Pescara, l'Associazione S.R.C. Provinciale A.V.I.S. Venezia, la Regione Friuli Venezia Giulia – A.R.S.  e l'Azienda sanitaria Regione Molise - zona di Termoli. Partner di supporto del progetto è la Croce Rossa con le sedi albanese, bosniaca, croata, montenegrina, serba  ed  italiana.

Al workshop parteciperanno: Pasquale Colamartino, coordinatore del Progetto Adriblood; Luigi Ambrosi, Presidente CUM, Maria Teresa Letta, Presidente del Comitato Regionale CRI – Abruzzo, Cosimo Notarstefano della CUM e un rappresentante dell'Albania Red Cross. Chairman, Fausto Savoia, dell'Assessorato al Mediterraneo, Regione Puglia.

Finanziato con risorse comunitarie del Nuovo Programma di Prossimità FESR/CARDS/PHARE Adriatico – nell’ambito della Qualificazione delle risorse umane, aggiornamento professionale e iniziative innovative sulla promozione sociale e sul mercato del lavoro, il Progetto punta a sviluppare rapporti di cooperazione formativa tra le istituzioni sanitarie e le organizzazioni non governative, impegnate nella promozione della donazione del sangue nei Paesi dell'area adriatica.

Le sue attività principali sono infatti orientate a favorire lo scambio di esperienze, know how, informazioni e best practices tra il contesto sanitario e i soggetti che partecipano alla vita delle ONG, con l’obiettivo di: contribuire alla valorizzazione delle risorse umane e in particolare del loro grado di conoscenza e preparazione; facilitare la condivisione di un patrimonio di conoscenze ad alto valore professionale e sociale; alimentare i processi di cambiamento culturale tra regioni transfrontaliere.

Programma