Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Tales & Songs from Weddings & Funerals. Ultimo appuntamento, il 6 settembre, della rassegna estiva Oltremare Entroterra Teatri e Musica del Comune di Casarano - Assessorato alla Cultura, organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.



Ai Giardini Comunali “W. Ingrosso” di Casarano sul palco Goran Bregović in Tales & Songs from Wedding & Funerals, titolo che rimanda sia alla band che da anni lo accompagna sulle scene, i “Weddings & Funerals”, sia alla sua fatica cinematografica, “Musikk for bryllup og begravelse” di Unni Straume (la traduzione italiana è Musica per matrimoni e funerali).

La genialità autodidatta di Goran Bregovic (nato a Sarajevo nel 1950) va al di là della miscela che coniuga il pop rock con la musica classica, le litanie bizantine con il folk dei Balcani, le leggende tzigane, la ruvidità dei fiati e degli ottoni delle fanfare di paese con l’estetica patinata dell’Occidente.

Il filo rosso che unisce tutte queste schegge è la passione che Goran ha per il suono nel suo significato universale, la sua straordinaria capacità di sublimare i materiali della tradizione e di proiettarli, grazie al costante incontro con i linguaggi contemporanei e del pop rock, in una dimensione surreale ironica e lirica, facilmente comprensibile sotto tutte le latitudini.
Bregovic reinventa lo scibile musicale, l’esuberanza e la struggente malinconia dei Balcani, il gusto un po’ barocco per i crescendo orchestrali.
Il non mai dimenticato amore per il pop-rock o l’elettronica è chiaramente identificabile nella produzione del compositore di Sarajevo, altrettanto chiaramente si scopre che quelle musiche scolpite brutalmente o dipinte con tenerezza sono al di fuori di meri confini geografici e sono simboli forti di una rappresentazione della vita, tragica e visionaria, che riesce ad arrivare al cuore di tutti.

ingresso libero.

Info: 0833.514242/514233.
www.comune.casarano.le.it e www.teatropubblicopugliese.it

fonte: Teatro Pubblico Pugliese.