Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}L’assessore regionale all’Ambiente Michele Losappio aprirà i lavori del meeting in programma il 21 novembre, presso la sala conferenze del Seminario Diocesano di Ugento, dedicato al Progetto Interreg IIIA Italia-Albania “Wet Sys B”.



Di tutela e valorizzazione ambientale si parlerà il 21 novembre, alle ore 9.00 presso la sala conferenze del Seminario Diocesano di Ugento. L’incontro, promosso nell’ambito dell’Interreg IIIA Italia-Albania, servirà a tracciare gli interventi strutturali del progetto “Wet Sys B”, dedicato al recupero ambientale dei bacini, delle dune e delle zone umide.


L’assessore regionale all’Ambiente Michele Losappio aprirà i lavori del meeting insieme a Eugenio Ozza, sindaco di Ugento, Giovanni Scognamillo, assessore all’Ambiente della Provincia di Lecce, Merita Kazazi, dirigente del Dipartimento di Programmazione e Sviluppo – Consiglio della Regione di Scutari, Giuseppe Palese, del consorzio di Bonifica Ugento e Li Foggi, Piero Masini, responsabile di progetto. Tra gli altri, interverrà Salator Bushati, dell’Accademia delle Scienze dell’Albania e Arsen Proko, dell’Università Agricola di Tirana. 
La mattinata, con il coordinamento di Giuseppe Baldassare, professore dell’Università degli Studi di Bari, sarà occasione di dibattito e confronto sugli aspetti metodologici delle attività avviate per la valorizzazione delle aree umide appulo-albanesi.   

Locandina