Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Giovedì 15 gennaio a Bari, alle ore 9.30 presso la Fiera del Levante, Silvia Godelli, Assessore al Mediterraneo della Regione Puglia, analizzerà lo stato dello spettacolo in Puglia sintetizzando i risultati del progetto “Vivo di Spettacolo”.



Saranno presentate giovedì 15 gennaio a Bari, alle ore 9.30 presso la Fiera del Levante – Sala Conferenze Regione Puglia, le pubblicazioni finali del progetto “Vivo di Spettacolo”, due volumi editi da “Besa” dedicati agli studi sul mercato del lavoro nel settore dello spettacolo in Puglia, dalle fasi della ricerca fino ai numeri e le criticità emerse (la forte precarietà dei lavori che caratterizzano il settore, lo squilibrio tra offerta e domanda occupazionale, la eccessiva dipendenza delle attività dal supporto finanziario delle amministrazioni territoriali).

Sarà Silvia Godelli, Assessore al Mediterraneo della Regione Puglia, ad aprire la conferenza dal titolo “Lo stato dello spettacolo in Puglia: sintesi dei risultati del progetto Vivo di Spettacolo – Testimonianze e contributi”. A seguire, gli interventi di Marco Barbieri, Assessore alla Formazione Regione Puglia, Carmelo Grassi, Presidente Teatro Pubblico Pugliese, Nadia Masini Coordinatrice progetto “Vivo di Spettacolo”, Antonio Taormina, Direttore Osservatorio dello Spettacolo Emilia Romagna, Michele Trimarchi, Economista della Cultura Università di Bologna.
 
Il progetto, realizzato attraverso l’iniziativa comunitaria “Equal” e finanziato dall’Unione Europea/ Fondo Sociale Europeo - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Regione Puglia, ha raccolto in partenariato il Teatro Pubblico Pugliese (capofila), l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, la Fondazione Accademia d’arti e mestieri dello Spettacolo Teatro alla Scala, la Fondazione Accademia Verdi Toscanini, il Conservatorio Statale di Musica “U. Giordano” di Foggia e Rodi Garganico, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo Delegazione interregionale Puglia e Basilicata, l’AGIS, il Consorzio di Cooperative Sociali “Elpendu’ “ di Mola di Bari.

Per informazioni: Ufficio stampa Teatro Pubblico Pugliese - www.teatropubblicopugliese.it