Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Si chiamerà "Prospettive di cooperazione transfrontaliera in Europa" e si terrà a Bruxelles il 31 marzo. Scopo dell’iniziativa: fornire gli strumenti per agevolare l’utilizzo  dei Gruppi Europei di Cooperazione Territoriale - GECT

 

Il Comitato delle Regioni e la Presidenza Ceca dell'Unione Europea hanno organizzato un convegno dedicato alla cooperazione transfrontaliera da tenersi a Bruxelles il 31 marzo. La manifestazione focalizzerà l’attenzione sul GECT (Gruppo Europeo per la Cooperazione Territoriale), mentre il team di INTERACT provvederà a fornire il proprio supporto e la propria consulenza su questo tema nel corso della conferenza.

La Presidenza Ceca dell'Unione Europea ha scelto come motto "L’Europa senza barriere" e si è impegnata a far progredire la causa della coesione europea durante il suo mandato.
In questo senso, le Regioni ceche a Bruxelles stanno organizzando cinque seminari e conferenze per trattare argomenti quali la compatibilità, la strategia di Lisbona, la cooperazione transfrontaliera ed il supporto allo sviluppo del mercato.
La conferenza del 31 marzo, intitolata "Prospettive sulla cooperazione transfrontaliera in Europa", affronterà due aspetti distinti: la sessione del mattino sarà incentrata sulla cooperazione transfrontaliera e la politica di coesione; si parlerà del significativo ruolo svolto dalla cooperazione transfrontaliera nello sviluppo delle Regioni di confine europee e verranno sottolineati anche gli ostacoli nazionali ed internazionali che le Regioni devono affrontare a causa delle posizioni periferiche che al momento occupano.
La sessione pomeridiana riguarderà l'uso del GECT nella cooperazione transfrontaliera. Durante questa sessione sarà data la possibilità ai partecipanti di scambiare esperienze pratiche sull’utilizzo del GECT, sarà presentato il primo GECT europeo e verrà fornita un'analisi delle possibilità di utilizzo di un GECT per la futura attuazione di programmi di cooperazione transfrontaliera. Questa sessione sarà moderata da Elise Blais della sede di Vienna di INTERACT.

Fonte: www.interact-eu.net