Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Nuove possibilità finanziarie sono al vaglio del Parlamento affinché maggiori fondi possano essere impiegati nello sviluppo economico. I temi centrali riguardano la cooperazione industriale, scientifica e tecnologica per l'anno 2009.

 

D'intesa con la controparte israeliana ed in relazione all'accordo di cooperazione nel campo della ricerca e dello sviluppo industriale, scientifico e tecnologico è stato pubblicato il bando di gara per la raccolta di progetti congiunti di ricerca con scadenza il 31 maggio p.v.
Entro tale data devono essere presentati i progetti congiunti di ricerca che la Commissione Mista Italia-Israele valuterà ai fini della ripartizione dei finanziamenti per l'anno in corso.  

Si segnala, inoltre, che è in corso di discussione in Parlamento la legge recante "disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile", contenente un emendamento volto ad incrementare i fondi a disposizione dell'Accordo di 2.000.000,00 euro a decorrere dal 2009. Vi è pertanto la possibilità che la dotazione economica cui attingere per il finanziamento dei progetti possa beneficiare di un considerevole aumento già a partire dall'anno corrente, a condizione che l'iter di approvazione parlamentare si concluda in tempo utile per poter disporre dei fondi aggiuntivi entro la data in cui si riunirà la Commissione Mista deputata alla selezione dei progetti.  
 
Ulteriori informazioni sono disponibili sul nostro sito a questo link

I formulari dovranno essere inviati sia in versione cartacea che informatizzata ai seguenti indirizzi:
In originale per raccomandata: Ministero degli Affari Esteri, Direzione Generale per i Paesi del Mediterraneo e del Medio-Oriente - Ufficio II Piazzale della Farnesina 1, 00194 Roma.
Via e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.