Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}La Regione Puglia apre due desk per fornire un supporto operativo alle imprese, nei rispettivi sforzi di sviluppo e di presidio dell’ampio e complesso mercato statunitense. L'accordo è stato sottoscritto a Bari, alla presenza del vicepresidente Frisullo.



La firma dell’intesa tra la Regione Puglia e le Camere di Commercio italo-americane di Los Angeles e New York è avvenuta per mano di Letizia Miccoli, segretario generale della Camera di Commercio italo-americana di Los Angeles, Carlo Santoro, vice segretario generale della Camera di Commercio italo-americana di New York e Sandro Frisullo, vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sviluppo Economico e Innovazione Tecnologica.

Il protocollo, di recente sottoscritto nella città di Bari, darà l'opportunità alla Puglia di abilitare due desk per fornire un supporto operativo alle imprese pugliesi nei rispettivi sforzi di sviluppo e di presidio dell'ampio e complesso mercato statunitense, il quale, nonostante il difficile momento congiunturale, continua ad assorbire una quota rilevante delle esportazioni “made in Italy”. Gli Stati Uniti d'America con i suoi 306 milioni di abitanti non smettono, infatti, di mostrare un atteggiamento particolarmente favorevole nei confronti di alcuni comparti produttivi italiani, specialmente laddove il valore aggiunto, in termini di qualità e design, è uno dei fattori essenziali nelle decisioni d'acquisto.

“L'andamento positivo degli interscambi tra l'Italia e gli Stati Uniti – ha sottolineato il vicepresidente della Giunta regionale pugliese, Sandro Frisullo – sta generando benefici anche per la nostra regione. Basti pensare che nell'ultimo anno il valore complessivo dell'interscambio tra la Puglia e gli USA ha superato il miliardo di euro e che nell'ultimo trimestre del 2008 le nostre esportazioni sono cresciute del 8,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente”.

“Con la firma di questo protocollo – ha concluso il vicepresidente – riusciremo a mettere a disposizione degli imprenditori pugliesi che già si sono affacciati al mercato statunitense o che intendono farlo prossimamente, due desk che faciliteranno l'accesso alle informazioni sulle condizioni e opportunità di sviluppo e di collaborazione sul mercato statunitense e forniranno supporto tecnico operativo alla realizzazione di iniziative e progetti finalizzati alla promozione economica”.

La firma del protocollo è giunta al termine del seminario dedicato agli strumenti e opportunità d'affari negli Stati Uniti d'America per le imprese pugliesi nei settori chiave di sviluppo, quali l'agroalimentare e l'arredo-mobile, tenutosi presso la sala convegni del padiglione della Regione Puglia alla Fiera del Levante e moderato da Theresa Mulloy, coordinatrice dello SPRINT (Sportello per l'Internazionalizzazione delle Imprese) Puglia.

In allegato: il Protocollo.

Fonte: Regione Puglia