Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Incontro al Cairo con i Ministri egiziani Faiza Abulnaga (Cooperazione Internazionale) e Amin Abaza (Agricoltura). Il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, alla guida della missione istituzionale insieme a Godelli, Lacirignola, Notarangelo.



“Le politiche di cooperazione con i Paesi del Mediterraneo, e con l’Egitto in particolar modo, aiutano l’Europa a mantenersi giovane. Sono uno strumento essenziale in un momento difficile a livello internazionale per sconfiggere le pigrizie culturali. Sono i tasselli per comporre il mosaico della convivenza e della pace”. Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, incontrando al Cairo il Ministro egiziano della Cooperazione Internazionale, Faiza Abulnaga, nell’ambito della missione istituzionale organizzata in collaborazione con l’Ambasciata Italiana in Egitto, rappresentata da S.E. l’ambasciatore Claudio Pacifico. All’incontro erano presenti l’Assessore Regionale al Mediterraneo Silvia Godelli, il Presidente della Fiera del Levante Cosimo Lacirignola ed il Presidente del Comitato Nazionale del Programma CBC (Cross Border Cooperation) ENPI MED Bernardo Notarangelo.

“Sin dal nostro insediamento” ha ricordato Vendola al Ministro Abulnaga, “abbiamo fatto una scelta politica considerata eccentrica, quella di istituire un Assessorato al Mediterraneo, perché eravamo convinti che questo mare rappresentasse il futuro dell’Europa, il luogo fisico dove Est, Ovest, Nord e Sud ritrovano la strada dello sviluppo socio-economico e del confronto tra le civiltà. Abbiamo lavorato per far capire all’Europa quanto sia importante questo mare e che le politiche di cooperazione e di pace fossero un vantaggio per tutti”. “Con l’Egitto” ha aggiunto Vendola “siamo pronti a collaborare con progetti specifici nel campo dello sviluppo rurale, delle infrastrutture, delle energie rinnovabili, dell’innovazione e della logistica dei trasporti. Dobbiamo guardare al Mediterraneo come ad un luogo di interscambio di buone pratiche di sviluppo reciproco. Sono queste le grandi sfide per liberare l’umanità dalle paure e dai pregiudizi basati sull’ignoranza. Il dialogo tra culture non è un’esortazione retorica. Significa invece investire sulla possibilità che le giovani generazioni del mondo possano in futuro incontrarsi e crescere in parallelo”.

Il Presidente, infine, ha annunciato al ministro all'Agricoltura Amin Abaza che l’Egitto sarà l’ospite d’onore della prossima edizione di Agrimed, salone dedicato all’innovazione in agricoltura, in calendario alla Fiera del Levante di Bari il prossimo mese di ottobre. Da parte sua il ministro Abaza ha espresso apprezzamento per l’impegno della Regione Puglia nello sviluppo di buone pratiche in agricoltura, auspicando il consolidamento di azioni e progetti reciproci di partenariato settoriale.

La missione, che segue quella effettuata dall’Assessore Godelli nell’ottobre del 2006, ha previsto oltre al tavolo politico-istituzionale anche una sessione tecnico-operativa per la messa a punto di progetti già avviati e che sono in corso di realizzazione in diversi settori quali trasporto e logistica merci, salvaguardia delle risorse idriche, beni archeologici, assistenza allo sviluppo delle produzioni ortofrutticole, monitoraggio delle aree di interesse ambientale e supporto allo sviluppo di servizi di salute mentale.

Fonte: Regione Puglia.