Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Convocata per mercoledi’ 15 alle 12, la conferenza stampa di presentazione del film “L’uomo nero” di Sergio Rubini. All’incontro, oltre al regista, produttori e cast, saranno presenti Nichi Vendola, Silvia Godelli e Oscar Iarussi. 



L’Apulia Film Commission comunica che, mercoledì 15 luglio alle 12, nella sede della presidenza della Regione Puglia (Lungomare Nazario Sauro, 33), la produzione del film “L’Uomo Nero” del regista Sergio Rubini, ha organizzato la conferenza stampa di presentazione dell’ultimo lavoro del regista e attore pugliese.

A illustrare il film, sostenuto e finanziato dell’Apulia Film Commission, saranno presenti i produttori Donatella Botti (Bianca Film) e Caterina D’Amico (presidente Rai Cinema), il regista Sergio Rubini, gli attori protagonisti Valeria Golino e Riccardo Scamarcio, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l’assessore al Mediterraneo Silvia Godelli e il presidente dell’Apulia Film Commission Oscar Iarussi.

“L’Uomo Nero”, una commedia sentimentale ambientata negli Anni ‘60 interamente girata in Puglia, vede come protagonisti: Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Anna Falchi, Margherita Buy, Fabrizio Gifuni, Maurizio Micheli, Mariolina De Fano e Vito Signorile. La sceneggiatura è firmata da Carla Cavaluzzi e Domenico Starnone, la fotografia è di Fabio Cianchetti, le scene sono di Luca Gobbi, i costumi sono stati realizzati da Maurizio Millenotti.