Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Il prossimo 6 ottobre, le ONG di Link 2007 promuovono un percorso di riflessione e la presentazione di un dossier di analisi e proposte. A confronto: istituzioni nazionali ed europee, personalità del mondo economico, rappresentanti del no-profit.

 


Pubblico e privato: una Partnership (im)praticabile? Integrare ruoli e competenze nella cooperazione internazionale allo sviluppo” è il titolo dell’iniziativa promossa dalle ONG di LINK 2007, a Roma martedì 6 ottobre (Sala delle Conferenze - Palazzo Marini - Via del Pozzetto, 158). A confronto: istituzioni nazionali ed europee, personalità del mondo economico, rappresentanti del no-profit.

Le riflessioni partiranno dal presupposto che la nuova strategia di Cooperazione allo Sviluppo deriva dalla capacità di integrare risorse e attori di diversa provenienza in un approccio di sistema, o in termini più generali, in un “whole of country approach”. Si tratta di capire, dunque, se le nuove strategie abbiano la speranza di contribuire all’obiettivo di un mondo più equo e stabile.

Introdurrà i lavori Arturo Alberti, Presidente di Link 2007 e, a seguire, il Ministro degli Esteri, Franco Frattini interverrà attraverso un’inedita video-intervista, appositamente rilasciata per l’iniziativa. Dopo la presentazione degli elementi essenziali del Dossier “Pubblico-Privato - Nuove partnership per l’aiuto allo sviluppo” realizzato da Link2007 (a cura di Vera Melgari), Staffan de Mistura, Vicedirettore Esecutivo del WFP, contribuirà alla definizione del tema attraverso riflessioni e considerazioni da consegnare al dibattito.

Opinioni e strategie verranno confrontate nel corso di una tavola rotonda, cui parteciperanno: Elisabetta Belloni, Direttore Generale per la Cooperazione allo sviluppo del Ministero Affari Esteri, Don Gianni Cesena, Direttore Generale della “Fondazione Missio” - Pontificie Opere Missionarie, Raffaella Di Maro Silvi, Direttore dell’ Ufficio XI - Direzione III - Dipartimento del Tesoro, Ministero Dell’Economia e delle Finanze, Giuseppe Guzzetti, presidente ACRI-Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio, Luca Marangoni, in rappresentanza del Direttore Generale – DG Sviluppo della Commissione Europea, Giuliano Poletti, Presidente della Lega delle Cooperative, GianLuca Comin, Consigliere delegato “EnelCuore onlus”.

Previsti, inoltre, i contributi video, appositamente raccolti, di: Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni; Roberto Formigoni, presidente Regione Lombardia; Sergio Chiamparino, sindaco di Torino; Lucio Stanca, amministratore delegato società EXPO2015; Diana Bracco, presidente della Fondazione “Milano per l’EXPO2015”.

Fonte: Link 2007.