Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



In segno di buona volonta' nei confronti dell'apertura democratica del governo di Ankara nei confronti della minoranza curda, una trentina di militanti del fuorilegge Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk) si arrendera' oggi alle autorita' turche. Lo riferiscono oggi con evidenza tutti i giornali turchi che sottolineano come questo evento rappresenti ''la prima conseguenza concreta'' dell'iniziativa del governo di Ankara.

I 34 militanti arriveranno in gruppi separati da un campo nella zona montagnosa di Kandil e dal campo di Makmur, alla frontiera con l'Iraq. Tra di loro ci sono anche donne e bambini. Il gruppo, denominato ''Gruppo di pace'' per volere del suo leader detenuto, Abdulllah Ocalan, arrivera' a mezzogiorno ora locale (le 11.00 in Italia) al transito di frontiera di Habur, sul confine con l'Iraq.(ANSAmed)