Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Lunedì 23 novembre è partita la quinta edizione della Rassegna Internazionale di Cinema Scuola della Coop. Soc. Il Nuovo Fantarca intitolata quest’anno “Il mondo, di tutti” e dedicata ai temi della convivialità sociale, culturale e religiosa.


I titoli in programmazione per questa edizione, in tutto diciotto, presentano come ogni anno alcune anteprime come lo svedese  “Glowing stars” di Lisa Siwe, “Buddha collapsed out of shame”  della regista iraniana Hana Makhmalbaf, figlia ventenne del grande regista Moshen Makhmalbaf, film con cui ha vinto numerosi premi in festival internazionali raccontando, in maniera poetica e lieve, la quotidianità dei bambini afghani in tutta  la loro difficoltà a frequentare la scuola  e a confrontarsi con la guerra.

Tra le anteprime anche il canadese “Only” di Ingrid Veninger, storia delicatissima di due adolescenti alle prese con la loro solitudine e le speranze, le paure proprie della crescita.

La Rassegna, realizzata con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Cinema, della Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, del Comune di Bari – Assessorati alle Culture e alla Pubblica Istruzione e dalla Provincia di Bari – Assessorato alla Cultura, presenta al giovane pubblico anche diversi film di qualità, usciti nella normale distribuzione cinematografica, ma che qui trovano uno spazio valorizzato da un contesto tematico ben preciso, da incontri con autori e da dibattiti che offrono ai bambini e ai ragazzi l’opportunità di confrontarsi su temi importanti e su modalità espressive differenti, partendo da punti di vista e culture diverse.

E’ il caso ad esempio di film come “Mr. Magorium e la bottega delle meraviglie” di Zach Helm, “Ember” di Gil Kenan, “Gran Torino” di Clint Eastwood, “Cosmonauta” di Susanna Nicchiarelli, “L’onda” di Dennis Gansel, “Nel paese delle creature selvagge” di Spike Jonze, “L’ospite inatteso” di Tom Mc Carthy,   “La siciliana ribelle” di Marco Amenta, “Il giardino di limoni” di Eran Riklis.

Per i  più piccoli un omaggio al grande maestro del cinema d’animazione giapponese Hayao Miyazaki con  la proiezione di una delle sue prime importanti opere e cioè “Il mio vicino Totoro” del 1986 e dell’ultima sua opera, la bellissima fiaba ecologista ispirata alla Sirenetta di Andersen e cioè  “Ponyo sulla scogliera”, oltre alla proiezione de “Le avventure del Topino Despereaux” di Sam Fell opera impreziosita dai suoi continui riferimenti all’arte fiamminga e il commovente “UP” ultimo film Pixar in versione 3D.  Tra gli autori si segnala la presenza di Susanna Nicchiarelli, Lisa Siwe e Marco Amenta.

Anche quest’anno la Shoah troverà spazio nella Rassegna con la 9^ edizione di Memoria Futura proponendo la visione di film come “Il bambino con il pigiama a righe” di Mark Hermann e l’austriaco “Il falsario” di Stefan Ruzowitzky oltre alla videomostra “1938 – 1948 dalle Leggi sulla razza a Israele” in collaborazione con la Proedi editori di Milano e la direzione artistica di Andrea Jarach, visitabile dal 25 al 30 gennaio presso il Museo Civico in Strada Sagges a Bari.

La Rassegna sarà conclusa  a maggio dalla prima edizione dei   seminari  e workshops europei “Educare/diseducare i giovani con i media audiovisivi” in collaborazione con l’Università di Bari – Facoltà di Scienze della Comunicazione  e l’E.C.F.A. European Children Film Association di cui il Nuovo Fantarca è membro, a cui parteciperanno studiosi ed educatori europei per confrontarsi su quanto e come i media abbiano contribuito negli ultimi anni a formare, in senso educativo e diseducativo, l’immaginario infantile e adolescenziale e quali strumenti, strategie, progetti particolarmente significativi sono stati sperimentati in alcune realtà europee per decodificare linguaggi e significati.

La rassegna avrà luogo a Bari presso i cinema Galleria, Armenise, Ambasciatori e Royal, a Conversano presso La Casa delle Arti, ad Altamura presso il Cinema Grande.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.nuovofantarca.it.