Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



Terrorismo, immigrazione irregolare ma anche la questione del Sahara occidentale e la cooperazione in ambito energetico, sono al centro della visita ufficiale che il presidente algerino Abdelaziz Bouteflika effettuera' oggi a Madrid.

Una visita di due giorni, ha reso noto un comunicato della Presidenza della Repubblica, che rientra nel quadro ''dell'organizzazione del quarto vertice previsto dal Trattato di amicizia, buon vicinato e cooperazione siglato da Algeria e Spagna'' nel 2002.

Le relazioni tra i due Paesi sono in un momento di crisi, scrive unanime la stampa algerina, in seguito alle tensioni legate al contenzioso per il grande progetto energetico Gassi Touil, tra le societa' iberiche, Repsol e Gas Natural, e Sonatrach, ma anche per la questione del Sahara occidentale e la recente vicenda della militante saharaoui, Aminatou Haidar.

Altro punto centrale dell'incontro tra Bouteflika e Louis Rodriguez Zapatero, la lotta al terrorismo, in particolare nel Sahel, dove tre cooperanti spagnoli sono stati rapiti da Al Qaida per il Maghreb islamico, alla fine di novembre.(ANSAmed)