Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



Nel 2010 la Turchia crescera' piu' rapidamente rispetto alle altre economie dell'Europa dell'Est. E quanto confermano gli ultimi dati della Banca
europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (Bers) che rivede le sue stime per l'anno in corso.

Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Anadolu, dopo avere rivisto le sue previsioni per 2010 e per il 2011, l'Istituto ha fatto sapere che il Pil della Turchia dovrebbe attestarsi attorno al 4,7% anziche' al 3% (dato relativo a ottobre). Le stime al rialzo, spiegano gli esperti, sarebbero da attribuire all'aumento dell'afflusso di capitali stranieri, dovuto al miglioramento del rating sull'affidabilita' creditizia del Paese.

Quest'anno la Turchia crescera' piu' rapidamente della Moldavia (4%), della Russia (3,9%), della Bielorussia e dell'Ucraina (3%), della Slovacchia (2,8%), della Serbia (2,4%), della Polonia (2,3%), e della Macedonia e Albania (2%). Per il 2011, la Banca europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo prevede invece una crescita del 4% per la Turchia.(ANSAmed).